il manifesto del 16.03.2022 – il manifesto

il manifesto del 16.03.2022 – il manifesto

16 Marzo 2022 0 Di Luna Rossa

Kiev bombardata dai raid russi nei suoi quartieri residenziali impone un coprifuoco di 36 ore e riceve i premier di Polonia, Repubblica ceca e Slovenia. A Mariupol 350mila intrappolati. Zelensky si dice ottimista sui negoziati ma ammette: «Riconosciamo che non saremo nella Nato». In Italia una circolare dello Stato maggiore impartisce nuove disposizioni operative a tutti i comandi: «Addestrarsi a combattere»

Tre premier a Kiev per spiegare le iniziative Ue contro Putin

Anna Maria Merlo

La Nato ha convocato un vertice straordinario tra 8 giorni, per discutere della guerra in Ucraina. Joe Biden sarà presente a Bruxelles il 24 marzo e parteciperà anche al prossimo Consiglio europeo che deve discutere di sanzioni e difesa europea, mentre oggi si riuniscono i ministri degli Esteri dei paesi dell’Alleanza

«WARFIGHTING»

Aeroporti di pace ma anche di guerra. E l’esercito è in allerta

Riccardo Chiari

I lavoratori del carico e scarico merci al Galilei di Pisa si rifiutano di sistemare su un aereo casse piene di armi. Mentre una circolare dello Stato maggiore dell’Esercito dà ai comandi indicazioni operative al 100% su personale, addestramento, impiego e sistemi d’arma, “al fine di rispondere alle esigenze dettate dai mutamenti del contesto internazionale, sotto gli occhi di tutti”.

REPORTAGE

Nell’attesa delle corazzate di Putin, Odessa si fa fortezza

Sabato Angieri

Nel porto chiave del Mar Nero i dubbi sulla strategia scelta da Mosca per prendere la città senza profanare la cultura russa, mentre la flotta russa riappare nelle immagini satellitari in rotta di avvicinamento. I profughi sono ormai arrivati a tre milioni. E altri due reporter di Fox News sono stati uccisi presso Kiev

Wagner detta legge e il Centrafrica si schiera con Putin

Matteo Giusti

I mercenari russi essenziali per il potere del presidente Faustin-Archang Touadera. E i soldati centroafricani si dicono pronti a combattere per Mosca. Che in Africa può ancora contare sul sostegno di molti paesi

Il Csm boccia la sua riforma

Andrea Fabozzi

Dal Consiglio superiore un parere critico sul testo Cartabia: c’è anche un illogico premio di carriera per le toghe che scendono in politica. Alla camera è scontro per la decisione di tagliare di due terzi gli emendamenti. La ministra: ci vorranno settimane per una mediazione

Presidenzialismo affondato, lite a destra

red. pol.

Cade in commissione la proposta di legge costituzionale firmata da Giorgia Meloni. Che indica come responsabili una deputata di Forza Italia e un deputato della Lega

Uccisi tre palestinesi

Michele Giorgio

Uno aveva solo 17 anni. Sono venti dall’inizio dell’anno i palestinesi uccisi da soldati e poliziotti israeliani, quasi tutti giovanissimi, alcuni dei quali in circostanze non ancora chiarite

INTERVISTA

Saša Filipenko, una voce di libertà da Minsk a Kiev

Guido Caldiron

Parla l’autore di «Croci rosse» (e/o) che fa luce su di un crimine dimenticato. Stalin rifiutò l’aiuto della Croce Rossa ai prigionieri di guerra sovietici, considerati potenziali traditori. «In Bielorussia nessuno può parlare apertamente di quanto sta accadendo. Però a Mosca dove la repressione è meno crudele mi aspettavo che protestassero più persone». «Putin ha chiuso la ong “Memorial” che lottava per i diritti umani e per ricordare la repressione che regnava in Urss. E ha scatenato una guerra contro chi in Ucraina vuole liberarsi definitivamente di quel passato»

Commenti

Come reagire alla carneficina di Putin

Laura Boldrini*

Bisogna mettere Putin spalle al muro, insistendo sul terreno delle sanzioni e dell’isolamento internazionale. Ed è altrettanto fondamentale promuovere – e le istituzioni europee dovrebbero esserne l’artefice – una comunione di intenti tra tutti i leader mondiali volta ad un’azione politica comune che abbia l’obbiettivo di imporre all’aggressore un tavolo di trattativa e una disponibilità al compromesso

Sorgente: il manifesto del 16.03.2022 – il manifesto