il manifesto del 25.11.2021 – il manifesto

il manifesto del 25.11.2021 – il manifesto

25 Novembre 2021 0 Di Luna Rossa

109 delitti dall’inizio dell’anno. Contro i femminicidi oggi manifestazioni in tutta Italia per la giornata mondiale delle donne. Sabato a Roma corteo nazionale di «Non una di meno». Attiviste in difesa delle vittime afgane. A Torino i giudici assolvono il ragazzo che uccise il padre violento

La rivendicazione distorta proposta dai «separati»

Mario Di Vito

Dalla Lombardia al Molise, breve mappa del complotto. Sempre più spesso approdano nelle aule istituzionali con la complicità di esponenti della Lega e di Fratelli d’Italia. Come a Bergamo dove vorrebbero fondare una «Casa»

Uccise il padre violento: assolto perché il fatto non è reato

Red. Int.

Il 20enne Alex Pompa, lo scorso anno, aveva ucciso con 34 coltellate il padre Giuseppe, al culmine dell’ennesima aggressione, per proteggere la madre e il fratello. Il pm aveva chiesto 14 anni con l’attenuante della seminfermità. L’avvocato dell’imputato: «Spero che questa sia una sorta di sentenza pilota»

Commenti

La libertà femminile è un’occasione anche per gli uomini

Alberto Leiss

La violenza contro le donne sarà vinta, o almeno ridotta, solo quando cambierà sul serio la mentalità e la cultura maschile che la produce. Ogni tanto si affaccia la domanda: ma gli uomini dove sono? Che cosa dicono, fanno, pensano a proposito della violenza che agiscono?

Italia

Come si rappresenta il femminicidio nei tribunali italiani

Alessandra Pigliaru

Intervista ad Alessandra Dino, docente di sociologa all’Università di Palermo, che ha condotto un’analisi qualitativa su 370 sentenze. «Il problema è quello di una scelta arbitraria fra la dimensione del malinteso spirito di possesso e quella della gelosia; quando c’è quest’ultima i futili motivi non sono spesso concessi»

Scuola

Sinopoli (Flc Cgil): «La scuola non è un secchio bucato, sciopero il 10 dicembre»

Roberto Ciccarelli

Venerdì 10 dicembre è sciopero della scuola indetto da Flc Cgil, Uil scuola, Gilda e Snals contro la legge di bilancio del governo Draghi. Parla Francesco Sinopoli, segretario della Federazione dei Lavoratori della Conoscenza (Flc) della Cgil: “Dopo due anni di retorica sulla scuola pubblica il governo ha fatto una scelta molto precisa: disinvestire sui docenti e il personale. C’è un divario di 350 euro mensili da colmare ma la legge di bilancio da 33 miliardi prevede poco più di 10 euro a testa in aggiunta agli 87 già stanziati. Una tendenza che va avanti da almeno 15 anni, ma che ora è ancora più insopportabile e ingiusta dopo due anni di pandemia”

Le operaie salgono sul tetto: stop precarietà

Nilo di Modica

Martedì alcune operaie storiche dell’azienda hanno occupato il tetto dell’edificio che ospita la Scuola Sant’Anna, di fronte allo stabilimento dell’azienda della Vespa

Politica

Csm, da Mattarella allarme per la riforma

Andrea Fabozzi

Il presidente malgrado lo scandalo Palamara e le dimissioni forzate di sei magistrati non ha sciolto il Consiglio superiore per aspettare le nuove regole. Ma il tempo passa, le elezioni per la prossima componente togata si avvicinano e la maggioranza ancora attende gli emendamenti annunciati dalla ministra Cartabia

Letta vede Draghi: «Sul Pnrr serve una raddrizzata»

Andrea Carugati

La preoccupazione del leader Pd: «C’è un rischio disaffezione se i cittadini non vedono i risultati». Duetto con Bonaccini che apre ai 5S: «Alleati naturali, Renzi sbaglia a correre da solo»

Lavoro

Federterra ha 120 anni, il filo rosso dei diritti la unisce alla Flai Cgil

Riccardo Chiari

Due giorni di dibattiti, rievocazioni e rappresentazioni teatrali per ricordare la nascita, il 24 e 25 novembre 1901 nella città felsinea, della Federazione nazionale dei lavoratori della terra. Giovanni Mininni: “Gli ultimi e i penultimi, i miserabili e gli sfruttati, capirono che uniti avrebbero potuto rivendicare con più forza diritti e tutele, Ce la fecero loro, lo possiamo fare oggi anche noi”.

Europa

Il land di Berlino inasprisce il 2G

Sebastiano Canetta

Sarà obbligatorio indossare le mascherine Ffp2 oppure mostrare l’esito del tampone per chiunque, indipendentemente dallo stato di immunità, nei mercatini di Natale e in molti luoghi pubblici al chiuso

Campagna anti-mapuche, ucciso giovane in Patagonia

Claudia Fanti

Due uomini armati entrati in una comunità sottoposta a isolamento dalla governatrice aprono il fuoco: un morto e un ferito. Per le associazioni indigene la responsabilità è delle istituzioni, mentre prosegue il sit-in davanti al Congresso per il diritto alla terra

I rider battono il Panda: ora il contratto è migliore

Vittoria Mazzieri

La lunga protesta dei fattorini porta a una prima vittoria: la società Foodpanda accetta di trattare, i lavoratori ottengono un miglioramento delle condizioni di lavoro e salario. Un obiettivo raggiunto anche grazie all’inedita partecipazione di indiani e pakistani

Reportage

A Jalalabad tira una brutta aria

Giuliano Battiston

Nella terra di transito con il Pakistan e osservatorio privilegiato dei sommovimenti nell’arcipelago jihadista: la sicurezza del capo del dipartimento della cultura, la paura di tutti gli altri

Cultura

Gli sguardi molteplici restituiti dal ghetto

Lia Tagliacozzo

«Il cortile del mondo» a cura di Shaul Bassi, edito da Giuntina. Scrittori e scrittrici di tutto il mondo raccontano le loro storie a partire dal quartiere ebraico di Venezia. Una raccolta che spazia tra autori ebrei, legati alle esperienze diasporiche, e di altre culture e religioni con un’esperienza collettiva alimentata da diverse «enclave» reali o metaforiche. Tra gli autori presenti, Daniel Mendelsohn, Amitav Ghosh, Ronit Matalon, Rita Dove, Meena Alexander, Igiaba Scego, Doron Rabinovici, David Albahari

Christian Raimo e la sua idea letteraria e civile

Giacomo Giossi

«La vita che verrà» di Christian Raimo, per Minimum Fax. Un testo che andrebbe inserito in cima alla lista dei libri da leggere per capire cosa è accaduto in Italia negli ultimi vent’anni

Spotify alla conquista degli audiolibri

Maria Teresa Carbone

L’idea di lettura si sta modificando e il settore dei «libri per le orecchie», e più in generale dei podcast, un tempo nicchia ristretta, ha assunto nell’industria editoriale un ruolo sempre più rilevante.

Draghi e il Pnrr, quando il grande affare è per pochi

Gaetano Lamanna

In nome della libertà d’impresa e della competitività, stiamo assistendo ad un’intensa attività di lobbyng su governo e parlamento per l’accaparramento dei fondi del Pnrr e per riforme che rafforzino i processi di privatizzazione e riducano maggiormente la tassazione sui redditi alti

La nuova Pac è un patto con l’agro-industria

Yael Pantzer*

La nuova riforma della Pac non affronta adeguatamente i problemi urgenti che riguardano il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e la mancanza di equità nella distribuzione dei sussidi; favorisce al contrario un modello agricolo industriale che premia gli ettari piuttosto che le pratiche sostenibili: più grande è l’appezzamento di terra, maggiore il contributo

Anche l’Fbi sbaglia (e lo ammette)

Arturo Di Corinto

Gli incidenti informatici si verificano per un insieme di concause che riguardano sia i produttori del software che i tecnici che li usano. La maggior parte delle volte però vengono nascosti al pubblico. Ci vuole più trasparenza

L’Ultima

Trappola libanese

Sonia Grieco

In un paese strangolato dalla crisi economica per 1,5 milioni di profughi siriani diventa ogni giorno più difficile vivere. E mentre i libanesi fuggono, ora temono di essere cacciati in massa

ExtraTerrestre

Pomodori antimafia a Foggia

Maria Cristina Fraddosio

La cooperativa «Pietra di scarto» prende il nome di un’operazione contro i clan di Cerignola. In un bene confiscato oggi lavorano migranti africani che producono passate e pelati. Senza passare per i caporali

Liberi dalle bottiglie, ma su cauzione

Luca Martinelli

L’Associazione nazionale Comuni Virtuosi chiede l’introduzione di un sistema di deposito cauzionale per facilitare il riciclo di bottiglie in plastica

ExtraTerrestre

Immagini sostenibili

Mauro Ravarino

La protezione dei ghiacciai in Trentino, i germogli resistenti alla Xylella in Puglia, la tempesta Vaia. I premiati all’Italian Sustainability Photo Award

Sorgente: il manifesto del 25.11.2021

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •