‘Niente più’: una catastrofe nel sud del Madagascar colpito dalla carestia | Al Jazeera

‘Niente più’: una catastrofe nel sud del Madagascar colpito dalla carestia | Al Jazeera

23 Luglio 2021 0 Di marco zinno

La madre e la figlia vivono nella regione colpita dalla carestia di Anosy, nell’estremo sud del Madagascar.

Senza un soldo, hanno altri 10 chilometri (sei miglia) per camminare dal villaggio di Fenoaivo al centro sanitario più vicino.

Più avanti lungo la strada, una famiglia fa una veglia silenziosa fuori dalla capanna dove giace il padre da quando è morto di fame quattro giorni fa.

“Non possiamo seppellirlo perché non abbiamo uno zebù (mucca). Non avremo un pasto da servire, che è la cosa più importante per noi”, dice la figlia del morto, Rahovatae, vicino a un fuoco a bassa fiamma.

La famiglia sta scavando alla ricerca delle radici, l’unico cibo disponibile in attesa che arrivino i soccorsi.

“Non è rimasto niente qui dove abbiamo scavato”, dice Rahovatae, una madre di nove figli, con una vanga in mano nel piccolo bosco fuori dal villaggio.

Strappa un pezzo di uno dei cactus che hanno mangiato in mancanza di qualcosa di meglio.

“Taglio le spine con un coltello. È orribile, è amaro e ti si attacca al palato. Anche quando lo cucini non sa di niente. Ci rende più deboli”, si lamenta.

Il villaggio abbandonato in cui vive la famiglia è uno di quelli noti per gli operatori umanitari come “villaggi di zombi” – sede solo di un piccolo numero di persone deperite che sembrano aspettare la morte.

Sorgente: ‘Niente più’: una catastrofe nel sud del Madagascar colpito dalla carestia | Notizie sui cambiamenti climatici | Al Jazeera

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •