Amnesty accusa la Grecia di aver deportato brutalmente richiedenti asilo – Middle East Monitor

Amnesty accusa la Grecia di aver deportato brutalmente richiedenti asilo – Middle East Monitor

24 Giugno 2021 0 Di marco zinno

Amnesty International ha accusato le autorità greche di tortura, maltrattamenti e respingimento illegale di migranti e rifugiati in Turchia.

In un rapporto intitolato ” Grecia: violenza, bugie e respingimenti “, Amnesty ha riferito che i respingimenti, a terra e in mare, a volte hanno coinvolto persone arrestate fino a 700 chilometri all’interno del territorio greco.

Il gruppo per i diritti ha descritto 21 incidenti che hanno coinvolto circa 1.000 persone.

Molti sono stati oggetto di violenze prima di essere trasferiti di nuovo in Turchia, ha affermato nel rapporto Adriana Tidona, ricercatrice per l’immigrazione per l’Europa presso Amnesty.

“La nostra ricerca mostra che i respingimenti violenti sono diventati di fatto la politica greca di controllo delle frontiere nella regione di Evros”, ha detto Tidona, riferendosi al fiume che confina con la Turchia.

“È chiaro che più bracci delle autorità greche si stanno coordinando da vicino per arrestare e detenere brutalmente persone che cercano sicurezza in Grecia, sottoponendo molti a violenze, quindi trasferendole sulle rive del fiume Evros prima di riportarle sommariamente in Turchia”.

A marzo, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) ha affermato che la pratica greca di respingere i migranti irregolari in Turchia costituisce una  chiara violazione  della Convenzione sui rifugiati del 1951, della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e del diritto dell’Unione europea.

LEGGI: La guardia costiera greca tenta di dare fuoco a un richiedente asilo

Sorgente: Amnesty accusa la Grecia di aver deportato brutalmente richiedenti asilo – Middle East Monitor

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •