il manifesto del 16.09.2020 – il manifesto

il manifesto del 16.09.2020 – il manifesto

16 Settembre 2020 0 Di Luna Rossa

A Casa Trump va in scena l’Accordo di Abramo, che normalizza le relazioni tra Israele, Emirati e Bahrain creando un inedito fronte comune anti-Iran. È il nuovo ordine regionale del Medio oriente, che lascia i palestinesi senza diritti, intrappolati nella loro terra

Scuola

Scuola, i 150 mila precari che il governo non vede

Roberto Ciccarelli

Nella pianta organica dei docenti 60 mila posti sono rimasti vuoti dopo le operazioni di nomina e si stimano 60/70 mila posti di sostegno. Per la ministra dell’Istruzione Azzolina: «Il bilancio del primo giorno di scuola è buono, rispetto a una ripartenza che non era per niente scontata». Il premier Conte agli studenti: «Se perderemo questa sfida avrete il diritto di mandarci a casa». Il movimento Priorità alla scuola e i sindacati chiedono lo stanziamento del 20& dei 209 miliardi previsti: oltre 41 miliardi per tutto il ciclo dell’istruzione: dalle scuole per l’infanzia alla ricerca universitaria

Governo-sindacati, dialogo complicato

Massimo Franchi

Oggi tavolo al Mise sul Recovery Fund e sulle pensioni con Catalfo. Cgil, Cisl e Uil avevano chiesto di incontrare Conte. Sciopero nella sanità privata

Accordo di Abramo, il nuovo ordine regionale di Trump

Michele Giorgio

A Washington va in scena la firma sulla «pax americana» che normalizza i rapporti tra Israele, Emirati arabi e Bahrain. I palestinesi restano prigionieri nella loro terra, mentre Tel Aviv difenderà i paesi del Golfo dall’Iran

La protesta diffusa dei palestinesi invisibili

Chiara Cruciati

In tutti i Territori occupati, a Washington e online, i palestinesi manifestano contro la normalizzazione tra Israele, Emirati e Bahrain. La leadership rincorre, ribadendo un’unità last minute e senza visioni strategiche

Cultura

Julia Phillips, uno spazio infinito per allestire un delitto della camera chiusa

Guido Caldiron

La scrittrice americana inaugura oggi Pordenonelegge con il romanzo «La terra che scompare», Marsilio. Due bambine scomparse in Kamchatka, tra wilderness e razzismo. Un’indagine che racconta la violenza di genere. Lungo i dodici mesi che seguono la scomparsa di Alëna e Sofija, la storia procede attraverso una serie di ritratti che finiscono però per ricondurre, in un modo o nell’altro, al dramma iniziale. Ma, come in un sistema di centri concentrici, ad ogni tappa l’orizzonte si amplia, consente di vedere qualcos’altro, senza che si perda di vista la terribile ferita del debutto

La storia di José Luis Cancho quasi morto e resuscitato

Francesca Lazzarato

Per Arkadia «I rifugi della memoria», l’autoritratto dello scrittore spagnolo. Militante del Partido del Trabajo, fu defenestrato dal terzo piano del commissariato di Valladolid. Era il 18 gennaio del 1974 e aveva 22 anni

L’istruzione fra le mura domestiche

Jacopo Rosatelli

«Fuori dalla scuola. L’homeschooling in Italia» di Paolo Di Motoli, per Studium. Una prima analisi organica su un sistema educativo che viene spesso dimenticato nonostante sia ancora messo in pratica

Nel tempo di Radio Rai

Redazione visioni

Presentati i palinsesti 2020-2021 tra novità, digitalizzazione e sezioni visual

Levellers tra folk e anarchia

Daniele Funaro

Da trent’anni la band di Mark Chadwick ha sempre fatto della coerenza musicale il suo marchio di fabbrica: «Peace» è il nuovo capitolo di una lunga carriera

Voci, suoni e quelle recondite ossessioni

Luca Pakarov

Bologna violenta celebra i dieci anni dalla pubblicazione dello storico album «Il nuovissimo mondo» con un’edizione in vinile a tiratura limitata

L’Ultima

Società cooperativa Fiat

Federico Fornaro

Il 18 settembre 1920, cento anni fa, nei giorni dell’occupazione delle fabbriche, a Torino il cavalier Agnelli propose un accordo al giovane deputato socialista Romita. Gramsci lo raccontò sull’Avanti. E non se ne fece più niente

Sorgente: il manifesto del 16.09.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •