“Idioti e perdenti”: polemica per la frase di Trump sui soldati morti durante la guerra. Biden: “Disgustoso”

“Idioti e perdenti”: polemica per la frase di Trump sui soldati morti durante la guerra. Biden: “Disgustoso”

5 Settembre 2020 0 Di Luna Rossa

Secondo The Atlantic, il presidente avrebbe usato proprio questi termini durante una visita in Francia nel novembre 2018 per commemorare i 100 anni della fine della Prima guerra mondiale

Anna Lombardi

NEW YORK – I soldati morti durante la guerra mondiale? “Idioti” e “perdenti”. Donald Trump avrebbe usato proprio questi termini, quando, durante una visita in Francia nel novembre 2018 per commemorare i 100 anni della fine della Prima guerra mondiale, evitò di andare al cimitero americano di Aisne-Marne nascondendosi dietro le cattive condizioni del tempo. Ai suoi collaboratori avrebbe invece, appunto, detto: “Che ci vado a fare? Erano solo degli idioti perdenti”. Lo sostiene in un lungo articolo appena pubblicato su The Atlantic, Jeffrey Goldberg, direttore della rivista. Affermazioni, le sue, basate sui racconti di una serie di fonti, concordi nel sostenere che il presidente americano non ha nessuna empatia per sopravvissuti e sconfitti: “categorie come sacrificio, patriottismo, servizio, per lui non significano nulla”.

In questa luce Goldberg analizza gli attacchi che quattro anni fa scandalizzarono l’America, contro il senatore John McCain, il cosiddetto “leone del Senato” morto nel 2018. Il veterano del Vietnam catturato e torturato, rispettato anche dal nemico per il suo eroismo. All’epoca quello gli rispose ricordando che “i ricchi trovavano sempre un dottore che gli diagnosticava un ossicino fuori posto”. Ricordando come The Donald si fosse fatto esonerare cinque volte dal servizio militare proprio ai tempi del Vietnam, grazie a una minuscola e benigna “escrescenza ossea” ad un piede. Secondo il direttore di The Atlantic quelli non erano solo attacchi politici a un oppositore: ma il frutto di vero disprezzo. Lo stesso, d’altronde, mostrato nei confronti di George Bush padre: il cui aereo venne abbattuto dai giapponesi nel 1944. E, appunto, verso i marines uccisi a Belleau Wood, nonostante con il loro sacrificio, proprio quelle truppe fermarono l’avanzata tedesca verso Parigi nel 1918.

 

A quanto pare l’articolo ha mandato su tutte le furie il presidente, che in questo momento non gode di grande popolarità fra i militari, visto che un sondaggio di Military Times dà a Biden sei punti di vantaggio rispetto al Commander-in Chief fra le truppe. E infatti la Casa Bianca ha già smentito: “È falso, Trump ha dimostrato in più occasioni di rispettare i militari, cui ha anche aumentato la paga”. E in suo soccorso arriva pure una dichiarazione di Mike Pompeo: “Non l’ho mai sentito dire nulla di simile”. Ma intanto pure James LaPorta, giornalista della Associated Press, sposa la versione di Goldberg. Sostenendo di averlo sentito da un funzionario della Difesa (di cui però non fa il nome).

Durissima la reazione del candidato democratico Joe Biden, che ha subito definito le frasi attribuite a Trump “disgustose”. Toccato sul vivo, già che suo figlio Beau, morto nel 2015 per un tumore, era andato volontario in Iraq, “e non era certo un fesso”. Se l’informazione fosse confermata, prosegue il front-runner dem, il presidente “dovrebbe chiedere scusa”. Prova ulteriore, sostiene, che “non è adatto a fare il presidente”.

Sorgente: “Idioti e perdenti”: polemica per la frase di Trump sui soldati morti durante la guerra. Biden: “Disgustoso” – la Repubblica

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •