il manifesto del 28.06.2020 – il manifesto

il manifesto del 28.06.2020 – il manifesto

28 Giugno 2020 0 Di Luna Rossa

Lavoro

«Diritto al reddito e tutele per il lavoro degli intermittenti dello spettacolo»

Roberto Ciccarelli

Facchini, tecnici, operai, sarte, attori e registi, cantanti e musicisti a Roma chiedono riforme e un nuovo sistema per lo spettacolo, le arti e la cultura. Obiettivi della «mobilitazione permanente»: un ruolo sul lavoro, alleanze nella società. Il movimento rivendica anche contratti nazionali e una riforma previdenziale. “Il reddito va sganciato dal lavoro”. “Ribelliamoci contro il cannibalismo sociale”. “Il lavoro artistico non è un’eccezione. Vogliamo il diritto al reddito per tutto il lavoro non pagato. È tempo di riunire i mondi”

Il maxi-piano tedesco: un miliardo per l’«industria creativa»

Sebastiano Canetta

Obiettivo del Neustart kultur, che verrà vagliato dal Bundestag entro la settimana prossima, «è mantenere in vita l’infrastruttura culturale duramente colpita dal coronavirus». Nel pacchetto sono previsti anche 150 milioni di euro a favore dei club di Berlino, il motore culturale della capitale

Aggredita la presentatrice tv anti-Putin

Yurii Colombo

Agguato di una trentina di uomini mascherati a Xenia Sobchak, sfidante nelle presidenziali del 2018 e schierata al fianco dell’artista femminista Yulia Tsvetkova, a rischio di 6 anni di carcere. Intanto i numeri sul voto elettronico non tornano

Amnesty: «Conte chieda il rilascio di Patrick Zaki»

Red. Esteri

Al-Sisi promette il rilascio di 540 prigionieri per contenere il Covid-19. L’associazione per i diritti umani si appella al governo italiano perché chieda che tra loro ci sia il giovane studente egiziano

Cultura

Liz Moore, l’amara redenzione lungo la main street

Guido Caldiron

Parla l’autrice de «I cieli di Philadelphia», pubblicato da Nn editore, un romanzo che unisce le atmosfere del poliziesco al racconto sociale, costruendo attraverso la relazione tra due sorelle cresciute in una famiglia della working class irlandese, Mickey e Kacey, la prima poliziotta, l’altra tossicodipendente, il ritratto di un mondo spinto quotidianamente ad osservare l’orlo del precipizio

L’Ultima

Contestazioni in Sicilia

Giuseppe Di Lello

Gli anni Settanta e le profezie di Mario Mineo: «La crisi precipita». Ma la Dc vinceva sempre, con l’appoggio della borghesia mafiosa. Poi Orlando, l’aria nuova in procura, le stragi. Breve storia del manifesto dal fronte di Palermo

Celan dialoga con il tempo

Anna Ruchat

L’editoria festeggia il doppio anniversario del poeta rumeno, nato nel 1920 e morto nel 1970, usufruendo di materiali fino a pochi anni fa ancora secretati nell’archivio di Marbac. Qui tra gli altri si presentano due colossali lavori: la nuova edizione delle poesie, con diversi inediti, e 691 lettere scritte tra il ’34 e il ’70, entrambi da Suhrkamp

Venaria, seduzioni via dal barocco

Massimo Romeri

Il laboratorio europeo della «modernità» in una narrazione ricchissima e «pittoresque» che mina certezze e categorie

Polittico Griffoni, il puzzle controverso

Tommaso Mozzati

La ricomposizione, con prestiti da tutto il mondo, della «macchina» di Francesco del Cossa e Ercole de’ Roberti, già in San Petronio: capolavoro dell’Officina ferrarese, e della signoria dei Bentivoglio.

Vite di falsari, da cavar sceneggiature

Giorgio Villani

Joni, Malskat, van Meegeren, Pereny, Wacker… Il libro è interessato non a definire tipologie o concetti, ma a narrare con piglio giornalistico

Cesare in camicia nera e Mussolini dux

Carlo Franco

Storici, archeologi, latinisti, giuristi, epigrafisti… L’impatto dei provvedimenti antisemiti del ’38 sugli atenei e la ricerca: Antichistica italiana e leggi razziali a cura di A. Pagliara, Athenaeum Edizioni Parma

Moderno in lingua morta

Roberto Andreotti

«Il porto di Luni», «Venerdì santo», «L’astronauta naufrago», «Elegia in ricordo di mio padre»… Sette poemetti latini inediti del poeta vicentino

Sorgente: il manifesto del 28.06.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •