Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 28.04.2020 – il manifesto

Salvini, Berlusconi e Renzi cavalcano il duro attacco dei vescovi contro il governo che ha rimandato la ripartenza delle funzioni religiose. Conte, alle prese con una Fase 2 che accontenta solo le imprese, fa mea culpa e palazzo Chigi annuncia: presto un protocollo

COMMENTI

Dio patria e famiglia

Marco Bascetta

L’amor di patria, che infestava lo stucchevole e timoroso discorso del premier Conte, in assenza di eventi bellici si esprime nel lavoro. Non di tutti, naturalmente, ma di quelli impiegati nelle imprese che una guerra, quella commerciale, sono comunque tenuti a combatterla e di quanti operano nelle loro retrovie

COMMENTI

Tutti a far visita al «congiunto» Ma chi era costui?

Massimo Villone

La natura del rapporto tra le persone non influisce in alcun modo sulla misura del rischio. Nulla cambia se le medesime cautele sono prescritte per parenti, conviventi, fidanzati, amici. Un chiarimento formale si impone. Per l’apparato sanzionatorio in atto, non possiamo certo affidarci ai buoni sentimenti

PIEMONTE

Tamponi in Piemonte, aperta un’inchiesta

Mauro Ravarino

La procura ingada sulla gestione delle analisi. Dal primo al 23 aprile circa 30 mila degli 88 mila test (un terzo del totale) eseguiti nella regione sono stati impiegati per tentare di certificare guarigioni. Cirio annuncia la chiusura dei take away anche dopo il 4 maggio e il no ai trasferimenti nelle seconde case

COMMENTI

Piemonte: un disastro che viene da lontano

Francesco Pallante

I tagli sono iniziati vent’anni fa, per mano della seconda Giunta Ghigo (Fi), il primo presidente eletto direttamente dai cittadini. Da allora, non si sono più fermati: le amministrazioni Bresso (Pd), Cota (Lega), Chiamparino (Pd), con maggiore o minore velocità, hanno continuato a muoversi nella medesima direzione

INTERNAZIONALE

America sul precipizio

Luca Celada

La pandemia mette a nudo lo scontro fondamentale fra le anime originarie e antagoniste della nazione: espressione politica dell’illuminismo ma anche nazione fondata da profughi adepti di religiosità fondamentalista da cui discendono una pervasiva mitopoietica biblica, il suprematismo e l’eccezionalismo

INTERNAZIONALE

Sui migranti il peso della crisi, giù del 20% le rimesse globali

Chiara Cruciati

L’inizio del mese sacro per l’Islam coincide con la pubblicazione dei dati della Banca Mondiale: crolla la quota di denaro inviata dai lavoratori stranieri alle famiglie. Senza lavoro né sussidi, da Roma all’Iowa, la priorità è sopravvivere. E i paesi d’origine si impoveriscono ancora di più

Serie tv saudita sugli ebrei arabi, ed è subito dibattito

Michele Giorgio

“Umm Haroun” è una fiction trasmessa dal canale satellitare saudita Mbc. Racconta la storia di una donna ebrea in Kuwait durante gli anni ’40. Protestano molti telespettatori arabi: è un altro passo verso la normalizzazione dei rapporti con Israele. Dietro la produzione ci sarebbe l’erede al trono saudita

La cura del reperto al tempo del virus

Valentina Porcheddu

Un’intervista a Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino in vista della riapertura del 18 maggio. «In momenti di massima affluenza come la stagione primaverile partiva una visita guidata ogni sette minuti. Per conquistare questo risultato, era stata messa a punto una vera e propria macchina che dava lavoro a tantissimi professionisti. Nel momento in cui la macchina si arresta, anche gli introiti si fermano. Gli oneri, invece, permangono»

VISIONI

La mia «detective story» tra vita di quartiere e voci della Palestina

Cristina Piccino

Kamal Aljafari parla di «An Unusual Summer», il suo nuovo film presentato nel concorso Burning Lights di Visions du Réel, il festival di Nyon la cui edizione 2020 è stata ripensata online. Le immagini della telecamera di sorveglianza davanti alla casa del padre, i gesti quotidiani, la memoria, una narrazione universale

Fobocrazia e manganelli selvaggi

Mariangela Mianiti

Che Paese è quello in cui, mentre si canta Bella ciao dai balconi, alcuni esponenti delle forze dell’ordine scaricano in una strada di periferia la smania di disciplina su ragazzi in bicicletta armati solo di fiori?

Aldo Masullo, rigore morale e lucidità dell’intelligenza

Luigi M. Lombardi Satriani

Filosofo morale, è profondamente impegnato a fondare un’ “etica attiva della salvezza”. E contro l’indifferenza sono rivolti i suoi interventi, sempre lucidi, dove richiama all’assunzione di un superiore punto di vista etico, a una responsabilità che si prende cura degli altri

COMMENTI

Giulietto Chiesa, un testimone scomodo contro le guerre

Tommaso Di Francesco

Dal crollo dell’Urss in poi è stato un acerrimo nemico di ogni guerra, segnatamente delle tante occidentali. Così come quello che ha maggiormente denunciato l’ambiguità della Nato. Certo nelle sue ultime posizioni non lo seguivamo. Non concordavamo sulla riduzione delle crisi a complotto

L’ULTIMA

Il racconto del crollo dell’Urss

Yurii Colombo

È morto due giorni fa Giulietto Chiesa, l’inviato che raccontò la Russia del tramonto di Breznev, la svolta gorbacioviana di glasnost e prestrojka e l’ascesa del «predone Eltsin», sponsor di Putin

E il fidanzato dovrà aspettare

Mariangela Mianiti

Nel decreto un’Italia anni Cinquanta quando la famiglia era di un solo tipo, il divorzio non esisteva, la convivenza faceva scandalo

Sorgente: il manifesto del 28.04.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing