il manifesto del 15.01.2020 – il manifesto

il manifesto del 15.01.2020 – il manifesto

15 Gennaio 2020 0 Di Luna Rossa

La mancata firma sul cessate il fuoco del generale Haftar delude anche Putin e fa infuriare Erdogan: «Se non si ferma gli daremo una lezione». Forse il leader della Cirenaica alla conferenza di Berlino il 19. L’Italia alla ricerca di un ruolo «non conflittuale» nella Libia senza pace

Politica

Sulla Libia decidono lo zar e il sultano. L’Italia si è insabbiata

Andrea Colombo

Il premier Conte ieri sera ha riunito a palazzo Chigi maggioranza e opposizione. Di Maio oggi in aula. Ora tutti sperano nel tavolo che si aprirà domenica a Berlino. Ma fino ad allora regnerà l’incertezza. Di sicuro c’è solo la paura di nuovi, consistenti flussi di migranti in fuga dal conflitto

Egitto, cittadino Usa muore dopo sei anni in cella

Red. Esteri

Moustafa Kassem era stato arrestato nell’agosto 2013, nei giorni del massacro di Rabaa. Condannato a 15 anni, si è sempre difeso. Ha scritto svariate lettere a Trump, che intanto definiva al-Sisi “un grande”

Commenti

L’Italia e il grande gioco del petrolio

Goffredo Galeazzi

Il Cane a sei zampe non nasconde le difficoltà legate «a rischi geopolitici e di instabilità finanziaria» nel paese, ma non intende smobilizzare le proprie attività. Sono soprattutto le ingerenze della Turchia, per mettere le mani sulle riserve di idrocarburi di Tripoli, a minare la presenza delle compagnie petrolifere occidentali. Quella italiana su tutte

La Lega chiede il bis alla Corte

Andrea Fabozzi

Oggi la Corte costituzionale si riunisce per ammettere o meno il referendum che punta al maggioritario puro. Salvini manda segnali di disponibilità per il dopo. Giorgetti: la mediazione è il Mattarellum, come nel 1993 quando fu ammesso un quesito altrettanto manipolativo. La maggioranza va in senso opposto e incardina una legge proporzionale

Zingaretti: il Pd è unito. Ma non sui 5 stelle e sui decreti Salvini

Daniela Preziosi

Il segretario lancia il «piano» per governare fino al 2023 Orfini attacca sulla sicurezza e gli ex renziani sono freddi sui 5s. Orlando: agli alleati chiediamo di rinunciare all’antipolitica, ci indebolisce. Il leader frena sul «partito nuovo», se ne riparlerà a congresso, dopo le regionali di primavera

Marwan Barghouti tentato dalla presidenza

Michele Giorgio

Il popolare “Nelson Mandela palestinese” sta considerando la sua candidatura a presidente dell’Anp. Nel frattempo gli altri pretendenti a prendere il posto dell’84enne Abu Mazen stringono alleanze per tenerlo lontano dal voto o per ottenerne l’appoggio

Colombia, l’era Duque è letale per gli attivisti sociali

Claudia Fanti

Massacro senza fine di difensori dei diritti umani, leader indigeni, ex combattenti: 19 omicidi solo dall’inizio del 2020. I paramilitari fanno il bello e il cattivo tempo nelle aree un tempo controllate dalle Farc, incoraggiati dal mancato smantellamento delle organizzazioni criminali

Guardando il «paese di fronte»

Tommaso Di Francesco, Angelo Ferracuti

«Dialogo sull’Albania»: gli scritti di Alexander Langer e Alessandro Leogrande, con la prefazione di Goffredo Fofi, per Alphabeta Verlag

Baco, un programma interattivo per amico

Fabrizio Scrivano

Una famiglia «ad alta conduzione domotica» nel romanzo di Giacomo Sartori, pubblicato da Exòrma, che prende il nome dal verme reale e informatico

Nell’universo liquido di Dardust

Cecilia Ermini

Terzo lavoro per il produttore, compositore e pianista dal titolo «S.A.D. STORM AND DRUGS», composto principalmente a Londra

L’essenza trip hop di Neneh Cherry

Federico Scoppio

Trent’anni dopo riedizione con mix e remix per lo storico album della cantante svedese. Nel box un booklet di 50 pagine con interviste e foto dei musicisti

«Zombi Child», storie di fantasmi e di cinema

Luigi Abiusi

I film di Bertrand Bonello sono delle partiture in cui poetica e politica, estetica e impegno coincidono. Protagonista dell’ultimo è un’adolescente divisa tra un presente pecunario e un amore ancestrale

Rubriche

Sciagura di Roma, per una vera cultura della responsabilità

Claudio Cippitelli

La tragedia di Corso Francia avrebbe potuto fare chiarezza sull’annoso problema della attendibilità dei test effettuati ai guidatori e a alcune categorie di lavoratori; spiegare che tali test non certificano il consumo di droghe in prossimità della guida o del turno di lavoro, ma solo la presenza nelle urine dei metaboliti delle diverse sostanze, anche se consumate molti giorni prima

Rai al capolinea, la tragicommedia delle nomine

Vincenzo Vita

La lottizzazione di ciò che rimane dei partiti è solo una parte del tutto. La crisi della politica ha rivitalizzato salotti, gruppi di potere, sistemi relazionali di varia natura. Il lungo trascinamento degli ultimi mesi ci avverte, però, che così l’azienda pubblica non può più funzionare. È al capolinea

Sorgente: il manifesto del 15.01.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •