0 1 minuto 5 anni

La Procura di Roma ha proceduto all’iscrizione e ha inviato gli atti a Milano, dove l’ex ministro ha la sua residenza, per competenza territoriale. Matteo Salvini è indagato per diffamazione dopo la denuncia presentata a luglio da Carola Rackete comandante della Sea Watch. Il fascicolo è stato aperto qualche settimana fa. Nella denuncia, in cui tra l’altro si chiedeva il sequestro degli account social di Matteo Salvini, erano riportati alcuni post dell’ex ministro e alcuni commenti di utenti contro la Rackete in relazione alle polemiche legate allo sbarco di alcuni migranti avvenuto a giugno a Lampedusa.

 

Sorgente: Migranti, Matteo Salvini indagato per diffamazione di Carola Rackete


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.