In tre regioni il numero di domande di reddito di cittadinanza è molto alto

19 Settembre 2019 0 Di marco zinno

In tre regioni il numero di domande di reddito di cittadinanza è molto altoSono oltre 960 mila le domande accolte pari alla metà dei nuclei familiari in Italia in condizione di povertà assoluta. Rapporto BCC Mediocrati sull’economia regionale realizzato da Demoskopika 19 settembre 2019,07:33REDDITO CITTADINANZA CALABRIA SICILIA TRENTINOALTO ADIGESono oltre 960 mila le domande accolte pari alla metà dei nuclei familiari in Italia in condizione di povertà assoluta. Il maggiore livello di copertura al Sud, con in testa Campania, Calabria e Sicilia, realtà che presentano, però, anche la più elevata presenza di occupati non regolari.È quanto emerge da un’anticipazione del Rapporto BCC Mediocrati sull’economia regionale realizzato da Demoskopika. La misura bandiera del Movimento 5 stelle – si legge – ha raggiunto in questi primi mesi esattamente 1 famiglia su 2 della platea potenzialmente più bisognosa. Su circa 1,8 milioni di famiglie stimate dall’Istat in condizione di povertà assoluta in Italia nel 2018, il numero dei nuclei percettori del reddito di cittadinanza, ossia le domande accolte, secondo gli ultimi dati disponibili aggiornati allo scorso 4 settembre, sono stati circa 960mila, coinvolgendo oltre 2,3 milioni di individui.In Campania, Calabria e Sicilia il reddito ha raggiunto l’80%Un maggiore successo si è generato principalmente nel Mezzogiorno con in vetta Campania, Calabria e Sicilia dove il livello di copertura del Reddito di cittadinanza ha raggiunto mediamente oltre l’80% dei nuclei familiari in povertà assoluta, incapaci di poter acquisire un paniere di beni necessari per vivere.A fare da contrappeso al tasso di successo il possibile “condizionamento” del lavoro irregolare al crescere del quale sembrerebbe aumentare anche il numero delle domande per il reddito di cittadinanza. Non è un caso che, ancora una volta, Calabria, Sicilia e Campania si posizionino sul podio delle realtà regionali anche con il più elevato tasso di irregolarità generato dalla presenza di ben 817 mila occupati non regolari.Al 4 settembre 2019 risultano pervenute all’Inps 1,5 milioni di domande di cui 960 mila sono state accolte, 90 mila sono in lavorazione e 410 mila sono state respinte o cancellate. Delle 960 mila domande accolte, 843 mila riguardano nuclei percettori del Reddito di cittadinanza con 2,2 milioni di persone coinvolte, e le restanti 117mila sono nuclei percettori di Pensione di cittadinanza con 134 mila persone coinvolte.La classifica delle regioni: Calabria primaAl primo posto nella classifica regionale, ottenuta analizzando il peso percentuale sulla popolazione residente e consentendo in tal modo un confronto omogeneo, si colloca la Calabria con un valore pari a 33,45 domande accolte per ogni 1.000 residenti e con 65.458 nuclei percettori in valore assoluto. Seguono, per incidenza delle domande accolte, altre due realtà del Mezzogiorno: Sicilia con 32,88 domande accolte e Campania con 31,21 domande accolte. Una minore attenzione, in rapporto alla popolazione residente, si è verificata principalmente nelle regioni del Nord-est: Trentino Alto Adige con 2,76 domande accolte, Veneto con 6,00 domande accolte e, infine, Emilia Romagna con 7,69 domande accolte.

Sorgente: In tre regioni il numero di domande di reddito di cittadinanza è molto alto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •