il manifesto del 06.09.2019  e i primi articoli online

6 Settembre 2019 0 Di Luna Rossa

Il nuovo governo giura al Quirinale. Poi nel primo Consiglio dei ministri indica Gentiloni come commissario europeo. Ma la mossa a effetto è la decisione, dovuta, di impugnare una legge del Friuli a guida leghista perché discrimina i lavoratori migranti

Politica

«Legge discriminatoria». Il primo atto va contro la Lega

Andrea Fabozzi

Il Consiglio dei ministri numero uno esordisce impugnando una norma regionale del Friuli Venezia Giulia fortemente voluta dal governatore salviniano Fedriga. Atto dovuto per scadenza dei termini e preparato già dall’esecutivo uscente, ma scoppia la polemica

Commenti

Le maggioranze farlocche di Romano Prodi

Massimo Villone

La riforma della legge elettorale è in agenda insieme al taglio dei parlamentari, giunto all’ultimo giro di boa, e posto da M5Stelle come priorità. Se il taglio si facesse a legge elettorale invariata, la distorsione della rappresentatività delle assemblee sarebbe fortissima e incostituzionale

Il duro scoglio della legge di bilancio

Alfonso Gianni

Legge di bilancio. Il governo può contare su 8/10 miliardi provenienti dal trascinamento dell’aggiustamento di luglio, dalle spese più contenute per Quota 100 e per il cd reddito di cittadinanza, dalle maggiori entrate fiscali grazie alla fatturazione elettronica, nonché dalla minore spesa rispetto a quella preventivata per interessi sul debito. Ma mancano all’appello più o meno 25 miliardi.

Cultura

L’alternativa levantina di Amin Maalouf

Guido Caldiron

Parla l’intellettuale franco-libanese, autore di «Il naufragio delle civiltà» (La nave di Teseo). L’evocazione di un Oriente plurale e cosmopolita contro i fantasmi identitari e i conflitti etnici. «Il grado di diversità culturale dell’Egitto della prima metà del XX secolo non esiste più in quella zona del mondo e credo sia sempre più raro in tutto pianeta». «Se dove sono nate le grandi religioni monoteiste esistessero società democratiche, aperte e tolleranti, tutto ciò ispirerebbe fiducia e serenità ovunque»

La letteratura che racconta le ferite

Francesca Del Vecchio

Parla la scrittrice armena Narine Abgarjan, ospite oggi a Mantova con il libro «E dal cielo caddero tre mele», per Brioschi editore

Visioni

L’ombra del liberismo nel racconto di un’estate

Cristina Piccino

La gentrificazione di Porto in «Cães que Ladram aos Pássaros», cortometraggio di Leonor Teles, nella selezione di Orizzonti. In concorso «Gloria Mundi» di Robert Guédiguain guarda alla guerra fra poveri nella Francia di Macron

Commenti

Una «svolta di governo» per la verità

Luciana Castellina

Se si vuole cambiare, liberiamo l’Italia dalle nere ipoteche che pesano sempre sulla nostra democrazia rendendo giustizia a tutte le vittime, a partire da Portella della Ginestra

Sorgente: il manifesto del 06.09.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •