Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Nuovo sbarco fantasma in Sicilia, trovata solo la barca con il motore ancora acceso – La Stampa

Sbarchi «autonomi», mini sbarchi, sbarchi «fantasma». Con l’estate, e il mare non più mosso, si intensificano gli arrivi di migranti sulle coste italiane. Si tratta di rotte diverse da quella libica sulla quale, ancora ieri, era scattato l’allarme per un gommone con un centinaio di migranti a bordo, rimasto in mare tre giorni e infine soccorso dalla Marina maltese.

Il meglio delle opinioni e dei commenti, ogni mattina nella tua casella di posta

Per la maggior parte, si tratta di migranti «economici» che partono dalla Tunisia. L’ultimo di questi sbarchi in ordine di tempo è avvenuto ieri su una spiaggia di Ribera, nell’Agrigentino. Nessuno sa in quanti siano arrivati, si ipotizza una trentina di persone. L’unica traccia rimasta è la barca in legno, lunga una decina di metri e con scritte in arabo, arenata sulla spiaggia e trovata con ancora il motore acceso. Lo documentano foto e video dell’associazione ambientalista Mareamico che monitora il fenonemo da anni. Degli occupanti della barca, quasi certamente tunisini, nessuna traccia. E’ probabile, come accaduto in passato, che abbiano raggiunto la strada più vicina e da lì una stazione ferroviaria dove prendere un treno per il Nord. Uno sbarco «fantasma» come quelli su cui la procura di Agrigento indaga da quando, era l’estate del 2017, il fenomeno è cominciato. Il Ministero dell’Interno ha di recente diffuso dei dati che denunciano un calo consistente del fenomeno rispetto ai due anni passati: 5.371 nel 2017, 3.668 nel 2018, 737 quest’anno. Ma è anche vero che si è solo all’inizio della stagione estiva e dunque un bilancio reale del 2019 potrà essere fatto solo tra qualche mese.

Qualche ora prima dell’arrivo a Ribera del barcone fantasma, nel porto di Lampedusa aveva fatto ingresso una motovedetta dalla Guardia costiera. A bordo, 15 migranti recuperati da un gommone che era riuscito a raggiungere le coste dell’isola. Sabato a Lampedusa erano arrivati in 38. Nel fine settimana passato, sulle coste della Calabria, ci sono stati due arrivi su altrettante barche a vela, per un totale di 113 migranti; in questo caso si tratta di migranti che arrivano dalla Turchia grazie a organizzazioni criminali di cui fanno parte russi e ucraini.

Sorgente: Nuovo sbarco fantasma in Sicilia, trovata solo la barca con il motore ancora acceso – La Stampa

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing