“Dobbiamo cambiare noi”. Nicola Zingaretti proclamato segretario del pd | L’Huffington Post

17 Marzo 2019 0 Di Luna Rossa

Assemblea nazionale Pd. L’ex ministra si smarca dal suo candidato Giachetti. Renzi su fb fa gli auguri a Zingaretti. Raggiunto accordo per direzione

“Dobbiamo cambiare noi”. Nicola Zingaretti è stato proclamato segretario del Pd. Zingaretti si è presentato sul palco in maniche di camicia. Alla sua componente sono riconosciuti 653 delegati in assemblea. 119 A Giachetti e 228 alla mozione di Martina.

“A questo punto dobbiamo muoverci e metterci in cammino, tutto quello che succede intorno a noi ce lo dice”, ha detto Zingaretti nella sua relazione. “Il Pd non è per nulla spezzato e sconfitto”, ha detto tra le prime cose, “gli avversari e anche alcuni amici prevedevano un disastro alle primarie, non è stato così”.

“Il paese è bloccato e sta decadendo. Il pil è fermo”, continua Zingaretti. “Nel prossimo autunno ci sarà bisogno di una manovra di decine di miliardi di euro e sara ‘ drammatica”, aggiunge. “Su tutte le questioni più urgenti- osserva ancora- abbiamo un governo che pronuncia solo degli imbarazzanti ‘ni’ con un fraseologia tipica della prima repubblica. L’Italia è un grande paese che non si governa con i ‘ni’, no si governa con l’immobilismo. Così l’Italia galleggia malamente, con la prospettiva di affondare presto se non si fa qualcosa”.

Maria Elena Boschi ha annunciato che voterà Paolo Gentiloni alla presidenza del Pd, diversamente da Roberto Giachetti, che l’ex ministra ha appoggiato come candidato alle primarie. “Non faccio parte di nessuna corrente, ho votato convintamente Giachetti e rispetto la sua decisione, ma il mio voto rispetta anche il lavoro fatto insieme” all’ex premier Gentiloni, ha detto la deputata arrivando all’assemblea nazionale a Roma.

La mozione a cui l’ex ministro delle Riforme ha aderito, quella Giachetti-Ascani ha annunciato l’astensione. “In nome dell’unità del partito” fonti parlamentari confermano inoltre che i delegati dell’area Lotti-Guerini voteranno per Gentiloni presidente.

Intanto il segretario del Pd Nicola Zingaretti è arrivato all’Ergife, dove è in programma l’Assemblea dem, la prima dopo le primarie del 3 marzo scorso. L’ordine del giorno prevede l’intervento del presidente della commissione congresso uscente, Gianni Dal Moro, per l’ufficializzazione dei risultati delle primarie e quindi la proclamazione formale del nuovo segretario. A seguire, prenderà la parola per il suo primo intervento da segretario. L’Assemblea dovrà costituire i suoi organismi a partire dall’elezione del presidente, mentre sarà il segretario a proporre il tesoriere all’Assemblea che dovrà votarlo.

Al neo segretario sono arrivati gli auguri di Matteo Renzi che per motivi privati, non sarà all’Ergife. “Oggi Nicola Zingaretti inizia il suo lavoro come segretario nazionale del Pd. Un abbraccio a lui e a tutta la squadra che lavorerà con lui. L’italia si aspetta dal Pd una risposta allo sfascio di Salvini e Di Maio, non più polemiche interne. Avanti tutta! Buon lavoro, Nicola”. Così l’ex segretario dem su facebook.

Sorgente: “Dobbiamo cambiare noi”. Nicola Zingaretti proclamato segretario del pd | L’Huffington Post

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •