Napoli, la vergogna infinita dei malati curati in barella | Il Mattino

Napoli, la vergogna infinita dei malati curati in barella | Il Mattino
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

I piedi gonfi, le gambe poggiate sulla sedia a causa di una trombosi. «Non ce la faccio più», ripete Vincenzo Coppetta, 84 anni, operaio in pensione dell’Italsider. È un ex lavoratore dell’acciaieria, spiega con orgoglio, il viso contratto dal dolore: supplica medici e infermieri perché gli diano una barella. Non un letto. «Solo una barella». «È qui, al pronto soccorso del Cardarelli, dalle 9 del mattino», interviene il figlio. Ma, otto ore dopo, non resta che aspettare ancora. E quest’anziano non è l’unico a subire pesanti disagi dovuti all’affluenza record negli ospedali cittadini. Sos anche dal Santobono, il polo che accoglie i bambini, posti esauriti in altre quattro strutture, 118 in difficoltà.

segue sul mattino

Sorgente: Napoli, la vergogna infinita dei malati curati in barella | Il Mattino

Spread the love
seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

ken sharo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: