Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Senza Europa siamo fottuti – Linkiesta.it

linkiesta.it -Senza Europa siamo fottutiI grillini che hanno votato per l’adesione all’Alde avranno letto il documento di presentazione alla candidatura di Verhofstadt a Presidente della Commissione? Dentro ci sono tutti i motivi per cui un’Unione più forte e stretta è necessaria. Pena, la morte del Vecchio Continente  –  di Francesco Cancellato

Chissà se almeno uno dei militanti Cinque Stelle che hanno votato l’ingresso (poi respinto al mittente) del Movimento nell’Alde, l’unione europea dei liberal-democratici, ha letto il programma con cui il loro leader Guy Verhofstadt si è candidato a presiedere il parlamento europeo dopo le dimissioni del socialdemocratico tedesco Martin Schultz.

Sarebbe stata una lettura istruttiva per capire perché senza Europa saremmo col sedere a terra, al di là di ogni alibi, di ogni paranoia anti-capitalista, di ogni tentazione sovranista. Intendiamoci: non stiamo parlando dell’attuale, parziale, versione dell’Unione, un mostriciattolo inutile, se non dannoso, fatto di regole che nessuno rispetta, di promesse mantenute a metà, di una burocrazia tutta protesa a definire tragicomiche regole d’ingaggio all’interno del Vecchio Continente, mentre il nemico è fuori.

Già, il nemico. Anzi, meglio: i nemici. Il breve documento che Verhofstadt presenta a sostegno della sua candidatura è brutale nel puntarvi contro l’indice. Siamo l’unico continente al mondo in cui il Pil decresce, anziché aumentare, nonostante siamo il più grande mercato del mondo, quasi cinque volte quello statunitense. Abbiamo il welfare più generoso del mondo, debiti pubblici in crescita esponenziale e siamo l’unico continente in cui la popolazione diminuisce e invecchia. L’unico continente, di conseguenza, meta di una migrazione millenaria dal sud al nord del mondo, incapace di organizzarla, di darle un senso.

Siamo l’unico continente al mondo in cui il Pil decresce, anziché aumentare, nonostante siamo il più grande mercato del mondo, quasi cinque volte quello statunitense. Siamo dipendenti dall’energia altrui, ma non abbiamo alcuna strategia comune per far valere il peso della nostra domanda. Non abbiamo nessuna tra le più grandi e innovative aziende tecnologiche del mondo, ordinatamente disposte sulle due sponde dell’Oceano Pacifico. Questo è il male, e solo un Europa forte e unita può essere la cura

Sorgente: Senza Europa siamo fottuti – Linkiesta.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv