Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

“Il voto dall’estero puzza di imbroglio”. Intervista a G. Cremaschi

voto-no

Il tema è il voto degli italiani all’estero. Una partecipazione che si aggira intorno al 40 %, molto alta rispetto ai precedenti. Non è un dato un po’ strano questo?

Certo. Ma d’altra parte una legge-truffa si può affermare solo con imbrogli. Tutto questo referendum è segnato da una campagna fatta di imbrogli, a cominciare dalla scheda elettorale – che è un imbroglio – per giungere allo stradominio di Renzi e dei suoi sulle televisioni; passando per tutti i condizionamenti possibili, i trucchi e adesso questo che mi pare un altro ma colossale imbroglio, è inutile girarci intorno. Il voto degli italiani all’estero non ha nessun controllo. L’unico che ha fatto campagna all’estero è stato Renzi. Non si sa da dove vengano queste schede, come sono state distribuite… Improvvisamente diventano il doppio di quelle che arrivano normalmente. Ma scherziamo? Ma chi ci crede! È un referendum truccato e questo ci dice che un referendum normale loro lo straperdono, lo sanno e stanno cercando di truccarlo. Quindi la cosa più importante che adesso dobbiamo fare è portare a votare tutti. Portare a votare tutti coloro che in questo momento magari dicono: io sono contro Renzi, ma non lo so se vado a votare… Io ogni tanto ne incontro qualcuno. Ecco, questi bisogna prenderli per un orecchio e portarli al seggio a votare NO perché non possiamo accettare che Renzi vinca con i trucchi. Questo sarebbe un fatto gravissimo per la nostra democrazia. Quindi, in queste ultime 48 ore, questo dobbiamo fare: portare la gente a votare NO. Ormai è chiaro che siamo di fronte ad una legge truffa, che Renzi è un imbroglione, che dietro di lui ci sono le banche e la finanza, lo sanno anche loro e per questo stanno cercando di truccare in ogni modo il voto.

Tra l’altro si dice, secondo le previsioni, che ci sarebbero 500mila voti in più a favore del sì rispetto a quelli per il NO che arrivano dall’estero; un bacino importante per un referendum che, molto probabilmente, si deciderà con uno scarto che potrebbe essere minimo.

Sì, ma ripeto … Tutto è stato costruito in questa funzione. La macchina di Renzi è in funzione da mesi… Loro sanno di non avere la maggioranza del popolo italiano e quindi hanno truccato fin dall’inizio la partita, dall’inizio alla fine. Non c’è solo questo. C’è la scheda elettorale che è un imbroglio… è l’unica scheda elettorale fatta per ingannare l’elettore. Adesso ha mostrato addirittura una scheda falsa per l’elezione del Senato…

Con una legge che ancora non esiste …

Appunto…Poi c’è questo fatto clamoroso dell’uso delle televisioni. Quando c’era il governo Berlusconi eravamo tutti indignati e furenti, oggi molto meno… Renzi e i renziani sono gente pericolosa, sono avventurieri veri. Dobbiamo provare a fermarli.

Proviamo a fermarli con il NO. Grazie Giorgio…

Intervista realizzata da Radio Città Aperta.

Sorgente: Contro la disinformazione

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv