0 2 minuti 4 giorni

l’11 luglio i pacifisti italiani in piazza Santa Sofia

L’11 luglio, giorno della memoria religiosa di San Benedetto, patrono di Europa, e della memoria civile della strage di Sebrenica, in piazza santa Sofia a Kiev, cuore religioso dell’Ucraina, i pacifisti italiani e la società civile ucraina, daranno vita ad un momento di preghiera interconfessionale intitolato “un Magnificat per l’Ucraina”. TAnte le città italiane collegate

di REDAZIONE

Visvaldas Kubokas, Nunzio apostolico a Kyiv

Ileader religiosi ucraini e di alcune tra le più importanti realtà della società civile ucraina stanno sviluppando una serie di iniziative disarmate per fermare l’aggressione russa alla loro patria. L’11 e 12 luglio si terrà a Kiev una due giorni di preghiera e di discussione che vedrà in campo il Nunzio della Santa Sede in Ucraina, mons. Visvaldas Kulbokas, e i rappresentanti delle maggiori confessioni religiose del Paese, oltre ai responsabili di alcune sigle dell’associazionismo italiano (come Azione cattolica, Maesci, Movi. Progetto Sud), e ucraino (come la Rete del self-governement dei territori ucraini, Act for Ukraine Charity Foundation, Spirit of Ukraine Charity Foundation, il Movimento dei Focolari Ucraini, le diverse anime degli Scout locali).

Alla due giorni parteciperà anche un folto gruppo di italiani del Movimento Europeo di Azione Nonviolenta (Mean), movimento che con il Nunzio ha promosso la preghiera. L’11 luglio, giorno della memoria religiosa di San Benedetto, patrono di Europa, e della memoria civile della strage di Sebrenica, in piazza santa Sofia a Kiev, cuore religioso dell’Ucraina, i partecipanti daranno vita ad un momento di preghiera interconfessionale intitolato “un Magnificat per l’Ucraina”.

Sorgente: Il futuro dell’Europa passa da Kyiv, l’11 luglio i pacifisti italiani in piazza Santa Sofia – Vita.it


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.