0 2 minuti 2 settimane

BAGHDAD: Mentre la guerra infuria a Gaza e minaccia di estendersi al Libano, i gruppi militanti iracheni avvertono di essere pronti a entrare nella mischia contro Israele e gli Stati Uniti.
Un comandante sul campo della cosiddetta Resistenza islamica in Iraq ha affermato che ci sarebbe stata “escalation per escalation” in caso di una guerra su vasta scala in Libano.
Il comandante, parlando all’AFP in condizione di anonimato, ha affermato che il gruppo sostenuto dall’Iran aveva già inviato “esperti e consiglieri” in Libano.
Lo scienziato politico iracheno Ali Al-Baidar ha concordato sul fatto che una guerra importante tra Israele e Hezbollah del Libano, se dovesse verificarsi, “non sarà limitata al territorio libanese”.
“In Iraq e nella regione i gruppi armati entreranno nello scontro”, ha affermato, aggiungendo che vorrebbero mostrare “le loro capacità, ma anche la loro lealtà” ai loro alleati.
La guerra di Gaza più sanguinosa di sempre è scoppiata quando il gruppo militante palestinese Hamas ha attaccato il sud di Israele il 7 ottobre.
Il conflitto si è rapidamente ampliato fino a coinvolgere diversi gruppi armati filo-iraniani nel cosiddetto “Asse della Resistenza” che esprimevano solidarietà con i palestinesi e chiedevano la fine dell’offensiva israeliana a Gaza.
L’alleanza include Hezbollah del Libano e i ribelli Houthi dello Yemen, che hanno attaccato Israele e le navi collegate a Israele, ma anche gruppi armati in Siria e Iraq.

Sorgente: I gruppi armati iracheni si dicono pronti a combattere Israele se scoppia la guerra in Libano


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.