0 1 minuto 1 mese

La Resistenza yemenita fa esplodere e affonda una nave che trasporta carbone verso l’occupazione israeliana.

L’equipaggio sta bene. Ma i giorni in cui si uccidevano impunemente i palestinesi sono finiti.

Dalle immagini sembra che sia stata accelerato l’affondamento dello scafo con altre esplosioni.

Secondo la dichiarazione fornite delle forze militari yemenite la società armatrice greca Evalend Shipping era stata avvisata di aver violato il divieto di scalo nei porti israeliani e la portarinfuse Tutor aveva spento di proposito il suo segnale Ais mentre si trovava in navigazione nel Mar Rosso (una pratica comunemente seguita ormai da molte navi per non rendersi tracciabili).

La rinfusiera greca, si legge, era una nuovissima kamsarmax da 82.000 tonnellate di portata consegnata nel mese di settembre del 2022 dal cantiere cinese Jiangsu Yangzi – Mitsui.


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.