0 4 minuti 4 settimane

Intanto Tajani ribadisce che Forza Italia voterà Metsola presidente del Parlamento e von der Leyen della commissione Ue: “In sintonia con il Ppe”

Decisamente negative le reazioni delle opposizioni italiane al risultato del governo nella partita delle nomine apicali dell’Unione europea. Per il Pd “Meloni ha isolato l’Italia”. Il M5S parla di “Euroflop e disfatta”. +Europa: “Ha scavato un baratro”. Per Italia viva la premier “esce a pezzi”.

Intanto il vicepremier Antonio Tajani ribadisce che “Forza Italia voterà Metsola presidente del Parlamento e von der Leyen della commissione Ue. In sintonia con il Ppe. Molto perplessi su durata della presidenza del Consiglio Ue”.

 

 

“Per la prima volta l’Italia è fuori dalla partita delle principali nomine europee, Meloni ha operato come capo di partito anziché come presidente del Consiglio. Una grave responsabilità: ha sacrificato gli interessi degli italiani sull’altare degli interessi e degli equilibri interni ai gruppi estremisti di destra suoi alleati. Un risultato disastroso, l’Italia merita di più”. Così il capogruppo democratico nella commissione Affari europei, Piero De Luca. “Da italiana, chiedo a Giorgia Meloni: è vero, come scrivono alcuni giornali, che nei negoziati europei ha messo da parte gli interessi del nostro paese per non mollare quelli della sua parte politica? E’ vero che all’Italia preferisce l’estrema destra europea?” Così sui social rincara la dose la deputata dem, Lia Quartapelle.

 

 

“L’esito del vertice del Consiglio europeo è un ‘euroflop’ per Giorgia Meloni che fa male all’Italia. Il nostro Paese si è accodato all’Ungheria di Orban isolandosi da tutto il resto d’Europa”. Lo afferma Pasquale Tridico, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo. “Io non ho mai visto una Meloni così dimessa, così frastornata, così colpita. E’ venuta a denunciare ad occhi bassi di inciuci che si sarebbero svolti alle sue spalle. Quando uno degli autori degli inciuci lo aveva alla sua destra, Tajani”. Così la senatrice del M5s, Alessandra Maiorino, ad ‘Agorà Estate’ su Rai3. “Io non ho mai visto una Meloni così dimessa, così frastornata, così colpita. E’ venuta a denunciare ad occhi bassi di inciuci che si sarebbero svolti alle sue spalle. Quando uno degli autori degli inciuci lo aveva alla sua destra, Tajani”. Così la senatrice del M5s, Alessandra Maiorino, ad ‘Agorà Estate’ su Rai3. “Non invidio Walter Rizzetto, il ruolo che ha oggi cercare di difendere l’indifendibile e di imbellettare quella che è a tutti gli effetti un’anatomia di una disfatta”, ha concluso.

 

“Dritti verso un futuro orbaniano per l’Italia. Con la posizione assunta sulle nomine europee, Giorgia Meloni ha scavato un baratro tra l’Italia e l’Europa”. Lo scrive su X il segretario di +Europa, Riccardo Magi. “Giorgia Meloni esce a pezzi dal confronto europeo sulle nomine. Confusa e infelice, così è apparsa”. Così su X Davide Faraone, capogruppo di Italia Viva alla Camera.

Sorgente: Nomine Ue, le reazioni. Pd: ‘Meloni ha isolato l’Italia’ – la Repubblica


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.