0 1 minuto 1 mese

Le Forze di occupazione israeliane hanno rilasciato 50 prigionieri dal campo di concentramento “Zikim” nella parte settentrionale della Striscia di Gaza. I prigionieri mostrano chiari segni di stanchezza e tortura.

Un prigioniero malato di cancro ha descritto dettagliatamente la mancanza di luce, l’impedimento alla preghiera e le percosse. Ha descritto come il suo compagno di prigionia Mohammed Al-Kahlout di Jabalia (31 anni) morto tra le sue braccia a seguito dell’intenso pestaggio sulla testa da parte delle forze sioniste.

The IOF released 50 prisoners from the “Zikim” concentration camp to the northern #Gaza Strip. The prisoners show clear signs of exhaustion and torture.

One cancer-stricken prisoner detailed the lack of light, prevention of prayer, and beating. He described how fellow prisoner Mohammed Al-Kahlout of Jabalia (31 years old) ascended to martyrdom in his embrace as a result of the intense beating on his head by the zionist forces.


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.