0 3 minuti 4 settimane

Israele ha bombardato le tende nella “zona umanitaria” di al-Mawasi a Gaza, uccidendo almeno sette persone durante la notte, ha riferito l’agenzia di stampa Wafa .

Secondo quanto riferito, le tende sono state date alle fiamme in seguito agli attacchi in quello che l’agenzia palestinese ha definito un “massacro”.

Wafa ha aggiunto che le forze israeliane hanno bombardato anche tende vicino a Khan Younis, nel sud di Gaza, e case nel campo profughi di Nuseirat, nel centro di Gaza.

Inoltre, Al Jazeera Arabic riferisce che uno sciopero in una casa a Gaza City ha ucciso sei persone, tra cui donne e bambini.

Gli attacchi arrivano mentre gli Stati Uniti confermano di aver continuato a inviare armi a Israele, fatta eccezione per l’unica spedizione di bombe da 2.000 libbre che sta attualmente esaminando.

Il chiarimento è stato fatto dopo che il primo ministro israeliano Benjamin Netnyahu ha pubblicato un video in cui criticava l’amministrazione Biden, sostenendo che stava trattenendo gli aiuti militari a Israele.

Citando due funzionari statunitensi, Axios afferma che la Casa Bianca ha annullato un incontro di alto livello tra Stati Uniti e Israele sull’Iran, previsto per giovedì dopo lo sfogo di Netanyahu.

“Questa decisione rende chiaro che ci sono conseguenze per tali acrobazie”, ha detto un funzionario americano.

Secondo fonti americane e israeliane, i principali consiglieri del presidente americano Joe Biden sarebbero stati “infuriati” dal video, un messaggio consegnato personalmente dall’inviato presidenziale Amos Hochstein a Netanyahu.

La raccolta dei rifiuti di Gerusalemme è al centro dell’ultimo battibecco tra Francia e Israele

Per saperne di più “

“Gli americani sono furiosi. Il video di Bibi ha fatto molti danni”, ha detto al quotidiano un alto funzionario israeliano.

Mentre due fonti americane affermano che l’incontro è stato annullato per inviare un messaggio sul video, una terza afferma che è stato semplicemente rinviato per problemi di programmazione.

Nell’enclave palestinese assediata, i funzionari di Gaza chiedono il rilascio di 310 operatori sanitari “sottoposti a tortura” in seguito alla notizia secondo cui il medico di Gaza Iyad al-Rantisi è morto in un centro di interrogatorio israeliano a novembre.

La famiglia del medico afferma di non essere ancora stata informata della sorte di al-Rantisi e che non aveva problemi di salute prima di essere rapito da Gaza.

L’outlet israeliano Haaretz ha riferito della morte di al-Rantisi martedì, dopo che un ordine di silenzio di sei mesi sulla questione da parte del tribunale di Ashkelon è scaduto a maggio.

Sorgente: Israele bombarda la “zona umanitaria” di Gaza, uccidendo almeno sette persone | Occhio del Medio Oriente


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.