0 2 minuti 4 settimane

BEIRUT: Il gruppo militante libanese Hezbollah ha detto domenica di aver preso di mira una posizione militare nel nord di Israele con un drone armato in risposta all’uccisione di un comandante islamico.
Israele e il potente gruppo sostenuto dall’Iran, alleato di Hamas, si sono scontrati quasi ogni giorno al confine da quando è scoppiata la guerra di Gaza il 7 ottobre. L’
annuncio di Hezbollah è arrivato poche ore dopo aver pubblicato un estratto video che pretendeva di mostrare luoghi in Israele insieme ai loro coordinate, tra i crescenti timori di un conflitto totale tra i due nemici.
Sabato, il gruppo Jamaa Islamiya ha annunciato la morte di uno dei suoi comandanti, Ayman Ghotmeh, dicendo che era stato ucciso “in un pericoloso raid sionista” a Khiara, nella zona orientale della Bekaa in Libano.
Israele ha successivamente confermato di aver effettuato l’attacco, dicendo che Ghotmeh era responsabile della fornitura di armi alle forze Fajr, all’ala armata di Jamaa Islamiya e ad Hamas nell’area.
Domenica Hezbollah ha detto che i suoi combattenti hanno lanciato un attacco “con un drone d’attacco” su una posizione di comando militare nella caserma di Beit Hillel “in risposta all’assassinio compiuto dal nemico israeliano nella città di Khiara”.
Nel frattempo l’esercito israeliano ha dichiarato in un comunicato che un drone “è passato dal Libano ed è caduto nella zona di Beit Hillel”, aggiungendo che “non sono stati segnalati feriti”.
Le tensioni transfrontaliere sono aumentate negli ultimi giorni, con l’esercito israeliano che ha annunciato martedì che un piano per un’offensiva in Libano era stato “approvato e convalidato”.
Il capo di Hezbollah Hassan Nasrallah ha risposto minacciando che nessuna parte di Israele sarebbe stata risparmiata in caso di guerra totale.

Sorgente: Hezbollah targets Israeli barracks after Islamist commander’s death


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.