0 2 minuti 1 mese

di Marco Furfaro

Ero in studio a commentare l’inchiesta di @fanpage
andata in onda su La7 a #PiazzaPulita. Una roba inquietante.

Inni al Duce, a Hitler, ai Nar. Tutto il peggio della nostra storia.

I miti di molti giovani di gioventù nazionale – i giovani di Fdi – sono i responsabili di eccidi, torture, violenze, omicidi, stragi.

Non c’è persona che non abbia visto quel servizio e abbia detto “che schifo”. Ma da Giorgia Meloni e dagli esponenti del suo partito nemmeno una parola.

Perché non riescono a dire che quella roba è vergognosa e verrà punita ed espulsa dal partito?

Perché non riescono a dire che non hanno niente a che fare con quelle parole di morte e violenza?

Perché non riescono a chiarire che non c’è nessuna doppia morale e che non sono democratici di giorno e fascisti di notte?

La risposta purtroppo sta proprio nell’inchiesta: quei giovani sono indottrinati, portati da adulti sulla strada dell’ideologia fascista.

Con la solita codardia, tipica dei fascisti: gli viene detto di non parlarne con i giornalisti, di non fare foto e video mentre si inneggia al ventennio, al terrorismo nero.

Il silenzio di Giorgia Meloni allora diventa chiaro, lampante, illuminante.

 

Sorgente: X Marco Furfaro

Leggi anche: https://www.nuovaresistenza.org/2024/06/saluti-romani-inni-al-duce-e-sieg-heil-dentro-gioventu-nazionale-il-movimento-giovanile-di-fratelli-ditalia/


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.