0 1 minuto 1 mese

Tawfiq Abu Youssef, un bambino di 11 anni, siede all’ospedale Nasser di Khan Younis dove è stato inviato per le cure.

La sua faccia è insanguinata e i suoi occhi sono gonfi di blu dopo che è stato estratto da sotto le macerie della loro casa a Nuseirat.

Dice che non sa come ha fatto a sfuggire alla morte.


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.