0 2 minuti 4 settimane

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha detto mercoledì che alcuni cambiamenti che Hamas vuole all’attuale proposta di cessate il fuoco a Gaza sono impraticabili, accusando il gruppo di ritardare e di prolungare la sofferenza del popolo palestinese. Le sue osservazioni sono arrivate il giorno dopo che Hamas ha presentato la sua risposta formale alla proposta sostenuta dagli Stati Uniti, sottolineando “la necessità di fermare completamente l’aggressione in corso su Gaza e il ritiro [delle forze israeliane] dalla Striscia di Gaza”.

“Hamas ha proposto numerosi cambiamenti. Abbiamo discusso dei cambiamenti”, ha detto Blinken a Doha, in Qatar, dove è stato coinvolto in colloqui volti a raggiungere un accordo, aggiungendo: “Alcuni sono realizzabili, altri no”, 

“Hamas avrebbe potuto rispondere con una sola parola”, ha detto. “Invece hanno aspettato due settimane e hanno proposto dei cambiamenti. Di conseguenza, la guerra iniziata da Hamas continuerà, più persone soffriranno. Ma nei giorni a venire continueremo a spingere per cercare di concludere questo accordo.” 

“Ad un certo punto in una negoziazione – e questo è andato avanti e indietro per molto tempo – si arriva a un punto in cui se una parte continua a cambiare le sue richieste, anche avanzando richieste e insistendo su cambiamenti per cose che aveva già accettato, bisogna chiedersi se stanno procedendo in buona fede o meno”, ha detto Blinken, aggiungendo che gli Stati Uniti e i loro partner sono rimasti “determinati a cercare di colmare le lacune – e credo che queste lacune siano colmabili”.

Ha avvertito, tuttavia, che “più a lungo si va avanti, più la gente soffrirà, ed è ora che le contrattazioni finiscano”.

Sorgente: Come stanno le cose su un accordo di cessate il fuoco tra Israele e Hamas mentre Blinken definisce alcune richieste di Hamas impraticabili – CBS News


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.