0 6 minuti 4 settimane

Stamane isola chiusa ai turisti per un guasto alla rete idrica dopo la rottura di una condotta a Castellammare di Stabia. Il prefetto di Napoli nel tardo pomeriggio:«Attivate tutte le procedure, erogazione si riattiverà verso le 20»

di Anna Paola Merone

Ascolta l’articolo

L’erogazione idrica a Capri dovrebbe normalizzarsi intorno alle 20. Il problema tecnico che aveva bloccato le forniture, una bolla d’aria nella condotta dalla terraferma, è stato risolto. Lo ha reso noto il prefetto di Napoli, Michele di Bari, dopo aver sentito l’azienda idrica Gori, responsabile della fornitura, nel corso di una riunione del Comitato coordinamento soccorsi tenuta pochi minuti fa in Prefettura. Al momento, informa Gori, «è completato, il riempimento della condotta sottomarina per Capri ed è stato avviato il servizio alle prime utenze». In serata è previsto che l’erogazione torni normale in tutta l’isola.

Si avvia dunque a conclusione una lunga giornata iniziata stamane con il divieto allo sbarco sull’isola di Capri per i turisti. A stabilirlo un’ordinanza urgente emanata dal sindaco Paolo Falco, per far fronte all’emergenza. Senza approvvigionamenti idrici era infatti impossibile garantire i servizi essenziali tenendo conto delle «migliaia di persone» che quotidianamente si recano sull’isola nella stagione turistica.

 

L’emergenza sanitaria

«La situazione igienico sanitaria è esplosiva, abbiamo preso le nostre contromisure e attivato l’unità di crisi e fatto ordinanza restrittiva» sottolineava il sindaco stamane, mentre era al lavoro monitorando la situazione con un pool di esperti. Poi l’arrivo sull’isola di cisterne per sostenere almeno i servizi essenziali, in attesa del ripristino della fornitura.

La seconda ordinanza

Nelle prime ore del pomeriggio, una nuova ordinanza, dopo quella firmata in mattinata, confermava il divieto di accesso sull’isola ai non residenti ma, dalle ore 15 fino al cessare dell’emergenza idrica, consentiva lo sbarco ai clienti di strutture ricettive «che abbiano disponibilità di risorse idriche sufficienti a garantirne l’ospitalità e che presentino alla biglietteria dell’imbarco l’attestazione di prenotazione». La seconda ordinanza consentiva l’accesso all’isola anche agli appartenenti alle forze dell’ordine, agli operatori sanitari e dei trasporti, al personale o agli incaricati di aziende operanti sull’isola e ai dipendenti di amministrazioni pubbliche.

Le file al porto di Napoli

Lo stop allo sbarco dei turisti a Capri per l’emergenza idrica ha inevitabilmente provocato conseguenze nei porti di partenza verso l’isola azzurra, a cominciare dal Molo Beverello di Napoli dove stamane si sono formate lunghe file di passeggeri alle biglietterie delle compagnie di navigazione. L’ordinanza del sindaco caprese è stata notificata poco dopo le nove (in qualche caso da parte delle forze dell’ordine direttamente ai botteghini delle compagnie), provocando lo stop immediato alla bigliettazione; le navi e gli aliscafi che erano già partiti per Capri sono stati contattati via radio dall’autorità marittima che ne ha disposto il ritorno in porto e lo sbarco dei passeggeri. Al Beverello le compagnie hanno dovuto provvedere al rimborso di centinaia di biglietti anche se molti turisti hanno preferito non perdere la giornata di escursione e scelto mete alternative imbarcandosi sugli aliscafi per Ischia, Sorrento o la Costiera Amalfitana. Situazione più tranquilla al porto di Sorrento, l’altro hub di partenza per Capri da dove erano programmate stamattina le partenze di moltissimi turisti; file lunghe ma ordinate e turisti in attesa di rimborsi o di partire per altre località raggiungibili via mare.

Folla di turisti al Molo Beverello di Napoli dove, per la decisione del sindaco di Capri dovuta alla mancanza d'acqua, e' stata sospesa per i non residenti  la vendita dei biglietti degli aliscafi, 22 giugno 2024. /// Crowd of tourists at the Beverello Pier in Naples, Italy, where, due to the decision of the mayor of Capri due to the lack of water, the sale of hydrofoil tickets for non-residents was suspended, 22 June 2024. From this morning only residents can disembark on the island of Capri, but not tourists. This was established by an urgent ordinance issued by the mayor Paolo Falco, due to the failure of the water pipe that supplies the island. ANSA/ CIRO FUSCO

L’Unità di crisi e l’arrivo dell’autobotte

Per meglio comprendere la situazione e prendere ulteriori decisioni, in mattinata era stata istituita una Unità di crisi. Nel pomeriggio di oggi l’arrivo a Capri, a bordo di una nave, di un’autobotte, che sarà fatta stazionare in piazzale Europa per distribuire un massimo di 25 litri d’acqua a ogni richiedente dei due comuni dell’isola.

Il guasto

La società idrica Gori, responsabile della fornitura idrica sull’isola di Capri, nel primo pomeriggio spiegava che «sono in corso tutti gli approfondimenti e le verifiche per risolvere le criticità e ripristinare il servizio».  All’origine dei problemi ci sarebbe stato dunque il guasto improvviso alla condotta adduttrice che serve la Penisola Sorrentina e l’isola di Capri, verificatosi giovedì 20 giugno lungo la Strada Statale 145, nel comune di Castellammare di Stabia. I lavori di riparazione, spiega la Gori «sono stati completati nei tempi previsti». Tuttavia, alla riapertura del flusso idrico, si sono presentate problematiche tecniche che determinano ancora carenze idriche in diverse località dei comuni della Penisola Sorrentina e nell’intera isola di Capri».

In Costiera

Anche in Costiera si è venuta dunque a creare una situazione problematica. Moltissimi turisti sono arrivati nelle località balneari intorno a Sorrento e si sono ritrovati in difficoltà. Problemi anche per i ristoranti, le attività che fanno riferimento alle spiagge e in affanno anche i siti dove per oggi e domani sono previsti ricevimenti e matrimoni. Ancora a secco in mattinata anche gli ospiti della maggior parte degli alberghi della zona, soprattutto i più piccoli e i b&b che non hanno una rete di emergenza su cui poter contare.

(guarda i video clicando il link sotto riportato)

Sorgente: Capri senz’acqua, il prefetto: «Guasto risolto, in serata ripristino dell’erogazione idrica». La lunga giornata, lo stop agli sbarchi e le due ordinanze del sindaco | Corriere.it


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.