0 2 minuti 6 mesi

Passando giorni e notti con poco o niente da mangiare, sono sempre alla ricerca di cibo, di solito senza risultato. Israele non sta deliberatamente facendo entrare a Gaza abbastanza cibo per soddisfare le esigenze della popolazione.
In 4 delle 5 famiglie settentrionali e metà delle famiglie sfollate del sud, le persone hanno trascorso giorni senza cibo, molti non mangiano per sfamare i propri figli (dal 24 novembre al 7 dicembre 2023) La fame come metodo di guerra è vietata e le parti sono legalmente obbligate a consentire il passaggio senza ostacoli degli aiuti umanitari, compresi cibo per la sopravvivenza.
Prima della guerra, la Striscia era già in una grave crisi umanitaria e l’80% dei residenti si affidava agli aiuti umanitari. Senza riserve, è chiaro perché Gaza sia ora precipitata in una catastrofe a pieno titolo. Eppure Israele persiste nella sua politica e l’orrore cresce di minuto in minuto. Gli esperti avvertono che se queste condizioni continuano, c’è un rischio reale di carestia in tutta Gaza entro sei mesi.
Tutto questo deve finire.

 

Vedi l’originale

 

Valuta questa traduzione
Potrebbe essere un contenuto grafico raffigurante ‎il seguente testo "‎THE 2.2 MILLION PEOPLE OF GAZA ARE HUNGRY. באלם B'TSELEM بتسيلم‎"‎
Tutte le reazioni:

118

Sorgente: (4) B’Tselem בצלם – Going days and nights with little or nothing to… | Facebook


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.