0 2 minuti 1 anno

Gaza-PIC. –  Il ministero dei Lavori Pubblici e dell’Edilizia (MoPWH) ha rivelato che l’aggressione israeliana di cinque giorni, lanciata contro la Striscia di Gaza lo scorso maggio, ha causato la distruzione di 3.300 unità abitative e lo sfollamento di 224 famiglie.

In una conferenza stampa tenuta domenica dal ministero, il direttore generale del MoPWH, Mohammed Abbud, ha sottolineato che l’aggressione ha causato danni completi a 120 unità abitative e danni parziali ad altre 120, aggiungendo che il costo stimato per ricostruire queste unità è di dieci milioni di dollari.

Da parte sua, il sottosegretario del ministero, Jawad al-Agha, ha affermato che 1.980 unità abitative demolite e 90.000 unità parzialmente danneggiate non sono state restaurate dal 2008.

Al-Agha ha concluso che c’è stato un forte calo dei finanziamenti per la ricostruzione delle unità abitative danneggiate nella Striscia di Gaza, invitando i paesi donatori a mantenere gli impegni assunti per sostenere il processo di ricostruzione nell’enclave assediata.

Sorgente: MoPWH: 3.300 unità abitative danneggiate nell’aggressione israeliana a Gaza | Infopal


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.