0 3 minuti 1 anno

ZELENSKY A ROMA SFOGGIAVA UN SIMBOLO NAZISTA

 

Il lupo perde il pelo ma non il vizio di indossare indumenti in cui sono stampati in bella vista i simboli nazisti. Il presidente ucraino Zelensky durante la sua visita in Italia di ieri ha indossato una felpa nella quale era raffigurato il tridente con la spada, simbolo dei nazifascisti dell’OUN (Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini) durante la Seconda Guerra Mondiale e dei neofascisti di Pravyj Sektor.

“Se si fa attenzione si nota che quello sulla maglia di Zelensky non era il tridente simbolo nazionale ucraino. Nel simbolo nazionale ucraino non c’è la spada, che invece caratterizza il simbolo dei filonazisti dell’OUN, riabilitati dopo Euromaidan, e in quello dei neofascisti di Pravyj Sektor”, fa notare Maurizio Acerbo, Segretario Nazionale del Partito della Rifondazione Comunista S.E.

“Zelensky ha scelto una maglia nera col simbolo neonazista come omaggio a Giorgia Meloni? Al Presidente Mattarella chiedo se non si sente offeso dall’ostentazione di un simbolo fascista?”, continua Maurizio Acerbo.

Credo a pochi tra i commentatori che hanno seguito come cagnolini la Madonna Pellegrina di Kiev che ci ha deliziato della sua presenza sia venuto in mente di far notare al presidente che il vessillo sfoggiato sulla sua felpa non era lo stemma ucraino ma quello di una formazione nazista. Forse erano troppo attenti a riportare correttamente il suo verbo per notare questo stemma.

Se qualcuno avesse ancora dei dubbi su quale è l’ideologia del governo ucraino che noi sosteniamo così convintamente perché ce lo hanno detto da Washington dovrebbe iniziare a farsi qualche domanda. Fino a quando continueremo a farci prendere in giro da questa classe politica succube ed inetta?

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Sorgente: ZELENSKY A ROMA SFOGGIAVA UN SIMBOLO NAZISTA | OCCHI SUL MONDO


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.