0 3 minuti 1 anno

In questa Europa che chiede di spendere i soldi del PNRR per armi si stanno esaurendo le munizioni e anche la democrazia. Le prime si rimpiazzano chiudendo gli ospedali, la seconda sparisce e basta.

Europa guerrafondaia nemica dei propri cittadini

Di Giorgio Cremaschi*

Il ministro degli esteri UE , il socialdemocratico Josep Borrell, ha sfacciatamente dichiarato: vorremmo spendere i soldi europei per la sanità, la scuola, per far star meglio i cittadini, ma non possiamo perché dobbiamo usare tutti i fondi per sostenere la guerra in Ucraina.

Attenzione Borrell non ha fatto questa affermazione vergognandosi, ma vantandosi, tanto è vero che si è autoproclamato ministro della difesa europea.

A sua volta Christine Lagarde, presidente della BCE, dopo aver aumentato ancora il tasso di sconto, garantendo altri guadagni alle banche e altra sofferenza ai popoli, ha commentato: sappiamo che che ci sono effetti negativi, ma no possiamo farci niente.

Infine Ursula Von der Leyen, presidente della Commissione UE su mandato della NATO, dopo aver esaltato guerra e austerità come pilastri dell’Europa, si è lungo soffermata sulla necessità di una difesa comune europea dall’invasione dei migranti.

Questa è la UE oggi, una costruzione guerrafondaia, nemica dei diritti dei propri popoli , razzista e schiavista verso chi cerca di venire qui per sfuggire alle guerre che la NATO fa un giro per il mondo.

Non si può essere pacifisti e per la giustizia sociale e ambientale senza essere contro questa Unione Europea che chiede di spendere i soldi del PNRR per armi e munizioni. Non si può essere per la democrazia senza lottare contro la carcerazione di Julian Assange, prigioniero politico perché ha svelato le infamie delle sporche guerre della NATO.

Mentre i reali britannici celebravano nel giubilo mediatico e con arresti di repubblicani la loro orrenda festa medioevale, il presidente Lula a Londra denunciava la vergogna della prigionia di Assange. Nessun capo di stato o governo ha detto bif.

In Europa si stanno esaurendo le munizioni e anche la democrazia. Le prime si rimpiazzano chiudendo gli ospedali, la seconda sparisce e basta.

Giorgia Meloni oggi è una perfetta leader europea , per questo le opposizioni euro-atlantiche lavorano tutte per lei.

Non si può essere contro il governo reazionario guerrafondaio italiano senza essere contro quello analogo della UE.

Sorgente: Cremaschi: “Questa Europa è una vergogna guerrafondaia nemica dei propri cittadini” – Kulturjam


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.