0 9 minuti 1 anno

In un bosco vicino alla città di Bydgoszcz, nella Polonia centro-settentrionale, sono stati ritrovati frammenti di un oggetto militare che potrebbe essere un missile aria-terra. E sul dispositivo sono state individuate scritte in cirillico. Attacco russo sulla città ucraina: missili ad alta precisione hanno colpito case private, un edificio storico e un grattacielo. Un morto e 23 feriti

  • 12:14

    Cremlino: “Attentato a Putin? Invenzioni da stampa scandalistica”

     

    “Invenzioni da stampa scandalistica”: così il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha liquidato le affermazioni di un giornalista ucraino circolate sui media di Kiev, e riprese dalla tedesca Bild, secondo le quali i servizi segreti ucraini avrebbero cercato di uccidere il presidente russo Vladimir Putin con un drone. “Non siamo a conoscenza di queste pubblicazioni – ha detto Peskov, citato dalla Tass -. Ora ci sono tante invenzioni da stampa scandalistica come questa. Non c’è ragione di andare a leggere tutte queste cose”.

     

  • 11:45

    Rimosso da vice della Difesa il “macellaio di Mariupol” Mizintsev

     

    Il vice ministro della Difesa russo Mikhail Mizintsev, conosciuto anche come ‘il macellaio di Mariupol‘, sarebbe stato rimosso dal suo incarico: lo riporta un tweet della testata indipendente Meduza, che cita il canale filorusso Tvg Rybar e il cosiddetto ‘corrispondente militare’ Alexander Sladkov. Secondo Tvg Rybar non si conoscono ancora le ragioni esatte del licenziamento di Mizintsev e Meduza precisa che l’informazione non è stata confermata ufficialmente. Mizintsev, 60 anni, era stato nominato vice ministro della Difesa nel settembre 2022 ed era responsabile della logistica delle forze armate russe. In passato aveva guidato l’operazione in Siria ed i media lo definivano “il preferito di Putin”. Fu lui a guidare l’assedio di Mariupol e a dare l’ordine di bombardare l’ospedale di maternità e il teatro drammatico della città, dove si nascondevano i residenti locali.

     

  • 11:40

    Russia: “Sì alle iniziative di pace ma col raggiungimento dei nostri obiettivi”

     

    “Siamo pronti ad accogliere tutto quello che può avvicinare la fine del conflitto in Ucraina e il raggiungimento da parte della Russia di tutti gli obiettivi prefissati”. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov a proposito della telefonata tra il presidente cinese Xi Jinping e quello ucraino Volodymyr Zelensky.

     

  • 11:25

    Pechino: “La telefonata tra Xi e Zelensky è un passo importante per risolvere la crisi”

     

    La telefonata di ieri tra il presidente Xi Jinping e l’omologo Volodymyr Zelensky, “su richiesta” di quest’ultimo, “è un passo importante che la Cina ha compiuto per promuovere una soluzione politica alla crisi in Ucraina e dimostra ancora una volta la posizione coerente della Cina nel promuovere la pace e i colloqui”. È quanto ha affermato il ministro degli Esteri cinese Qin Gang in un incontro avuto a Xìan con le controparti dei Paesi dell’Asia centrale. “Non importa quanto sia complicata, una crisi deve essere risolta attraverso i negoziati”, ha affermato Qin, secondo una nota diffusa dalla diplomazia di Pechino.

     

  • 11:24

    Nato: “Dati a Kiev 1550 veicoli blindati e 230 carri armati”

     

    Gli alleati della Nato e i partner del gruppo di contatto sull’Ucraina hanno fornito a Kiev 1.550 veicoli blindati e 230 carri armati. Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nel corso di un incontro con il primo ministro del Lussemburgo Xavier Bettel.

     

  • 11:22

    Lavrov sarà al vertice Sco in India

     

    Il capo della diplomazia russa Sergei Lavrov parteciperà alla riunione dei ministri degli Esteri della Sco (Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, a cui partecipano Cina, Russia, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan e Uzbekistan) che si terrà in India i prossimi 4 e 5 maggio. Lo ha annunciato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in un briefing, spiegando che Lavrov discuterà dei preparativi per una riunione del Consiglio dei capi di Stato della Sco prevista il 3 e 4 luglio a Nuova Delhi. Lavrov ha anche in programma una serie di incontri bilaterali al margine del vertice Sco. “Dal 4 al 5 maggio, il capo del ministero degli Esteri russo parteciperà a una riunione del Consiglio dei ministri degli Esteri degli Stati membri della Sco in India”, ha detto Zakharova sottolineando che i capi delle varie diplomazie “presteranno attenzione in modo prioritario al contenuto della prossima riunione del Consiglio dei capi di Stato degli Stati membri della Sco, prevista per il 3-4 luglio a Nuova Delhi“.

     

  • 11:12

    Londra: “I russi hanno allestito posizioni di difesa sui tetti della centrale di Zaporizhzhia”

     

    “A marzo 2023 le forze russe avevano stabilito posizioni di combattimento con sacchi di sabbia sui tetti di molti dei sei edifici dei reattori della centrale nucleare di Zaporizhzhia“. È quanto riporta il ministero della Difesa britannico nel suo aggiornamento quotidiano di intelligence. “È probabile che la Russia abbia costruito queste posizioni perché è sempre più preoccupata dalle prospettive di una grande offensiva ucraina“, si legge nell’aggiornamento, “la mossa probabilmente aumenta le possibilità di danneggiare i sistemi di sicurezza della Zaporizhzhia in caso di combattimenti intorno a quest’ultima”. Il ministero britannico ha anche pubblicato una foto dall’alto della centrale nucleare in cui si vedono le posizioni difensive create dai russi.

     

     

     

  • 11:00

    Polonia, trovati frammenti di un missile terra-aria: “Sopra ci sono scritte in russo”

     

    In un bosco vicino alla città di Bydgoszcz, nella Polonia centro-settentrionale, sono stati ritrovati frammenti di un oggetto militare che potrebbe essere un missile aria-terra. Lo riporta Rmf24 aggiungendo che è stata aperta un’inchiesta. “Sono stati trovati i resti di una struttura militare non identificata. La situazione non minaccia la sicurezza dei residenti locali”, ha detto il ministero della Difesa su Twitter. “Il dipartimento militare dell’ufficio del procuratore distrettuale di Danzica, sotto la supervisione dell’ufficio del procuratore nazionale, ha avviato un’indagine sui resti di una struttura aerea militare, che è stata trovata in una foresta a una dozzina di chilometri da Bydgoszcz. Oltre ai pubblici ministeri , esperti militari, polizia e gendarmeria stanno lavorando sul posto”, ha scritto su Twitter il procuratore generale Zbigniew Zebro. I giornalisti della radio polacca Rmf Fm affermano che l’oggetto militare trovato in un bosco vicino Danzica in Polonia sarebbe un missile aria-terra trovato martedì anche se sembra che sia caduto qualche giorno prima. Il relitto avrebbe scritte in russo ad indicare armi di fabbricazione sovietica e presumibilmente non ci sarebbero testate. L’ufficio del procuratore di Danzica ha rifiutato di commentare. I residenti locali, nei commenti ai media polacchi, pensavano che fosse caduto un razzo o un drone.
    Il relitto è stato trovato a circa 500 km dal confine con l’Ucraina, a più di 400 km dal confine con la Bielorussia e a circa 240 km dalla regione russa di Kaliningrad.

     

  • 10:58

    Bombe russe su Mykolaiv: un morto, 23 feriti

     

    I missili russi caduti la scorsa notta su Mykolaiv, nell’Ucraina meridionale, hanno causato la morte di una persona e il ferimento di altre 23, incluso un bambino. Lo ha reso noto su Facebook il Comando Operativo Sud, come riporta Ukrinform. L’esercito di Kiev ha inoltre confermato che nell’attacco è rimasta uccisa anche una persona. “La scorsa notte il nemico ha attaccato Mykolaiv con missili di tipo Kalibr dal Mar Nero. Sono stati lanciati quattro missili… Trattandosi di armi di alta precisione che si basano su coordinate, si tratta di un evidente atto terroristico contro i civili“, si legge nel rapporto. Nell’attacco è stata distrutta una casa, un’altra è stata danneggiata e un condominio e un edificio storico hanno riportato gravi danni. “Al momento è stata segnalata una persona uccisa e 23 ferite, tra cui un bambino”, ha aggiunto il Comando.

Sorgente: Ucraina, la diretta – Polonia, trovati resti di un missile terra-aria: “Sopra scritte russe”. Bombe su Mykolaiv. Londra: “Posizioni di difesa di Mosca sulla centrale di Zaporizhzhia” – Il Fatto Quotidiano


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Rispondi