0 2 minuti 1 anno

Il governo di Giorgia Meloni, il più a destra della storia repubblicana, ha compiuto i 170 giorni dal suo insediamento e le elezioni regionali in Friuli-Venezia Giulia hanno confermato i due trend della politica nazionale, ovvero una crescente sfiducia nelle istituzioni della democrazia rappresentativa e la rivalità tra le forze di governo.L’Italia di Giorgia MeloniMentre scriviamo questo articolo, il governo di Giorgia Meloni, il più a destra della storia repubblicana, ha compiuto i 170 giorni dal suo insediamento, un tempo relativamente breve, ma nel quale due trend hanno caratterizzato la politica nazionale: la crescente sfiducia nelle istituzioni e una malcelata rivalità tra le forze che compongono la maggioranza.Quella della sfiducia degli italiani nelle istituzioni della democrazia rappresentativa borghese è una storia che va avanti da tempo. La nascita e l’ascesa del Movimento 5 Stelle sembravano aver parzialmente fermato l’emorragia di partecipanti al gioco delle elezioni, ma, dopo l’esperienza governativa dei pentastellati, anche coloro che erano rimasti imbrigliati nell’illusione della retorica populista grillina sono tornati a rifiutare il proprio diritto di elettorato attivo.Tra il 2 e il 3 aprile, le elezioni del Friuli-Venezia Giulia hanno confermato il trend, facendo segnare il record negativo di affluenza alle urne per la regione nord-orientale, pari al 45,27% degli aventi diritto. Ancora una volta, il partito vincitore è stato quello dell’astensionismo, come accaduto nel Lazio e in Lombardia a febbraio, dove la proporzione degli astensionisti ha raggiunto addirittura i due terzi.Tuttavia, la politica nazionale e regionale continua a tacere su questo dato clamoroso, che invece dovrebbe portare ad un ripensamento completo della democrazia rappresentativa borghese che caratterizza i Paesi in cui vige il regime economico capitalista.

Sorgente: L’Italia di Giorgia Meloni: divisioni e sfiducia nelle istituzioni – Kulturjam


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.