0 5 minuti 1 anno

Allerta aerea in tutta l’Ucraina – Il boato è stato avvertito a Kolomna, tra le ipotesi l’abbattimento di un drone. Continua la battaglia per Bakhmut

Il boato è stato avvertito a Kolomna, tra le ipotesi l’abbattimento di un drone. Continua la battaglia per Bakhmut

A New Delhi Russia e Cina spaccano il G20: salta la dichiarazione congiunta sulla guerra, tensione sull’accordo per il grano. A margine dell’incontro c’è stato un primo breve contatto tra il segretario di Stato Usa Blinken e il ministro degli Esteri russo Lavrov. Notizie confuse su presunti “sabotatori ucraini” arrivano dalla regione russa di Brijansk. Putin prepara la rappresaglia.

 

 

 

La Germania chiede alla Svizzera di ri-vendergli alcuni tank Leopard per colmare i buchi negli arsenali

La Germania ha chiesto alla Svizzera di vendergli alcuni dei suoi carri armati Leopard II messi fuori servizio, ha riferito venerdì il quotidiano svizzero Blick, un accordo che potrebbe consentire a Berlino di aumentare i suoi aiuti militari all’Ucraina. La Germania vuole che la Svizzera ri-venda alcuni dei carri armati alla fabbrica Rheinmetall, afferma il giornale, il che consentirebbe alla società di colmare le lacune negli armamenti dei membri dell’Unione Europea e della NATO. Germania, Polonia, Portogallo, Finlandia e Svezia sono tra i paesi che inviano carri armati Leopard per aiutare l’Ucraina a difendersi dall’attacco russo, ma questo ha creato “buchi” negli arsenali dei membri dell’Alleanza.
Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius e il ministro dell’Economia Robert Habeck hanno informato il ministro della Difesa svizzero Viola Amherd del progetto in una lettera del 10 febbraio. 23, riferisce il giornale. Hanno chiesto alla loro controparte svizzera di concordare la vendita, con assicurazioni che i carri armati svizzeri non sarebbero stati trasferiti alla stessa Ucraina. In virtù delle sue leggi sulla neutralità alla Svizzera è proibito inviare armi direttamente all’Ucraina. Il ministero della Difesa svizzero ha dichiarato che la richiesta della Germania è stata presa in considerazione.

 

Un soldato svizzero su un Leopard II durante una esercitazione
Un soldato svizzero su un Leopard II durante una esercitazione (reuters)

 

Allerta aerea in tutta l’Ucraina

Un’allerta antiaerea è stata dichiarata in tutta l’Ucraina negli ultimi minuti: lo riportano i media nazionali. Intanto, gruppi di monitoraggio segnalano il decollo di un MiG-31K dell’aeronautica russa in grado di trasportare il missile ipersonico Kinzhal.

Kiev: oltre 170 esplosioni nell’area di Sumy

Nell’oblast di Sumy, al confine con la Russia nel nord-est, sono state registrate oltre 170 esplosioni. Lo riferisce Kyiv Independent precisando che sono state prese di mira dieci comunità e sono state danneggiate diverse case e infrastrutture. Non si segnalano vittime.

 

Prigozhin su Telegram: “Combattenti di Wagner sono nel centro di Bakhmut”, ma i media smentiscono

 

Incontro tra Biden e Scholz alle 20 italiane alla Casa Bianca

È previsto alle 14 ora di Washington, le 20 in Italia, l’incontro alla Casa Bianca tra Joe Biden e il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Lo riferisce l’amministrazione Usa in una nota. Non è prevista una conferenza stampa congiunta.

Imminente nuovo pacchetto di armi Usa a Kiev

Gli Stati Uniti annunceranno a breve un nuovo pacchetto di aiuti militari all’Ucraina, del valore di circa 400 milioni di dollari e composto principalmente da munizioni. Lo riferisce la Reuters citando fonti informate che confermano quanto preannunciato dalla Casa Bianca nel briefing quotidiano. Il pacchetto, hanno precisato le fonti, dovrebbe comprendere razzi per i sistemi di difesa anti-aerea Himars, munizioni per i veicoli da combattimento Bradley e veicoli gettaponte corazzati.

 

Forte esplosione a 120 km da Mosca, forse un drone

Un’esplosione si è registrata a Kolomna, a 120 chilometri sud-est di Mosca. “L’esplosione di Kolomna è avvenuta in aria. Con molta probabilità stiamo parlando di un drone. Ma finora è impossibile dirlo con certezza, dal momento che non è stato trovato nessun frammento”, hanno dichiarato le forze dell’ordine all’agenzia Tass. Un portavoce dei servizi di emergenza ha riferito che “un certo numero di potenziali strutture sono state controllate” e “non sono stati trovati segni di esplosione”.

Sorgente: Guerra Ucraina – Russia, le news di oggi – la Repubblica


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.