0 3 minuti 1 anno

GLI USA ORA ESALTANO PETROLIO E GAS E IRRIDONO LE POLITICHE CLIMATICHE DELL’UE

Al CERAweek, la conferenza annuale sull’energia organizzata da S&P Global a Houston, in Texas, il segretario all’energia degli Stati Uniti Jennifer Granholm ha elogiato i dirigenti petroliferi per aver aumentato la produzione e ha riaffermato la centralità dei combustibili fossili: “Sappiamo che petrolio e gas rimarranno parte del nostro mix energetico per gli anni a venire”. Grazie all’IRA, ha detto, gli USA hanno creato il panorama di investimento più attraente per la nuova energia e la decarbonizzazione. Un’inversione di rotta di 180° rispetto al programma elettorale di Biden, ma, soprattutto, una beffa per l’UE e i suoi velleitari propositi di transizione energetica.

Fonte: Bloomberg

Il segretario all’Energia degli Stati Uniti Jennifer Granholm ha ringraziato i dirigenti petroliferi per aver aumentato la produzione e ha elogiato i “visionari creativi” del settore nel tentativo di allentare le tensioni tra l’amministrazione Biden e i produttori di combustibili fossili.

“Gli Stati Uniti sono diventati, quest’anno, un partner energetico indispensabile per i nostri alleati e una potenza energetica globale”, ha affermato la Granholm, attirando gli applausi da una sala da ballo gremita alla conferenza CERAWeek organizzata daS&P Global a Houston ieri.

L’elogio è tanto più sorprendente se confrontato con l’accoglienza riservata alla Granholm allo stesso raduno dell’anno scorso, quando i dirigenti del settore incolparono i funzionari dell’amministrazione Biden di aver soffocato lo sviluppo. Mesi dopo, il presidente Joe Biden arrivò a condannare l’industria petrolifera per non aver investito in modo aggressivo in una nuova produzione godendo della “manna dalla guerra”.

Se Biden ha riconosciuto che il mondo “avrà ancora bisogno di petrolio e gas per un po’” durante il suo discorso sullo stato dell’Unione il mese scorso, la Granholm a Houston è stata ancora più esplicita:

“Sappiamo che il petrolio e il gas rimarranno parte del nostro mix energetico per gli anni a venire”, ha affermato. “Anche le proiezioni più audaci per la distribuzione di energia pulita suggeriscono che a metà del secolo useremo ancora combustibili fossili ridotti”.

Tuttavia, l’industria petrolifera può avvalersi della sua esperienza nella perforazione, nella fratturazione idraulica e nel trasporto di gas naturale per alimentare nuove tecnologie eoliche offshore, geotermiche e dell’idrogeno, ha affermato Granholm. Quando si tratta della storia dell’innovazione energetica, ha riflettuto, “quali coraggiosi visionari in questa stanza daranno forma a questo capitolo?”

Sorgente: GLI USA ORA ESALTANO PETROLIO E GAS E IRRIDONO LE POLITICHE CLIMATICHE DELL’UE | by Giubbe Rosse – Ultim’ora | Mar, 2023 | Medium


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.