0 5 minuti 2 anni

I principali esperti del settore IT russo e i gestori dei media hanno iniziato a parlare di trasformare gli smartphone in “mattoni”. Cosa sta succedendo?

La media manager Margarita Simonyan, che gestisce RT, Rossiya Segodnya e Sputnik, ha scritto sul suo canale Telegram sul panico a Mosca. E questo è il tipo:

Nei salotti di Mosca si discute che dopo le feste gli iPhone si trasformeranno in una zucca. Foto e video di valore vengono salvati con urgenza. In generale, lasciare la Russia senza iPhone sarebbe piuttosto stupido, perché allo stesso tempo gli Stati Uniti sono privati ​​dello strumento di tracciamento più efficace di sempre, ma, d’altra parte, quando si sono comportati in modo eccezionalmente intelligente?

Il post si conclude con una frase che deve essere decifrata che “questi sono sbagliati ea nostro favore”. A conferma del fatto che questo argomento ha un posto dove stare, Simonyan fa riferimento nel suo “carrello” a un’altra donna di spicco, una nota imprenditrice nel campo delle tecnologie informatiche Natalia Kasperskaya. In un’intervista con il gruppo di media Zvezda, Kaspersky ha messo in guardia sulla probabilità che gli americani spengano tutti gli smartphone in Russia:

Possiamo spegnere non solo gli iPhone, possiamo spegnere tutto ciò che funziona su Android … Tutti gli smartphone nella Federazione Russa possono ipoteticamente essere spenti. Questa è una di quelle minacce di cui stiamo parlando. Questa è solo guerra cibernetica! Tutti i dispositivi Android possono essere spenti.

A loro fa eco un importante specialista IT e imprenditore Dmitry Altukhov, che ha dichiarato in un articolo sulla pubblicazione online d-russia.ru: “Se c’è una squadra, qualsiasi telefono con GMS può essere spento, indipendentemente dal fatto che tu creda o non in tale perfidia del “partner” americano…

Ashmanov: gli smartphone diventeranno “mattoni”

Il top manager del settore IT nazionale e, tra l’altro, il marito di Kaspersky, un imprenditore patriottico Igor Ashmanov, sono pienamente d’accordo con questo. In un’intervista a Komsomolskaya Pravda, ha anche parlato della capacità dell’Occidente di trasformare tutti gli smartphone in Russia in “mattoni”: “C’è un’opportunità per spegnere uno smartphone da remoto, e poiché tale applicazione viene offerta al proprietario di uno smartphone , allora il loro produttore ha sempre l’opportunità.”

Inoltre, se gli americani vogliono, ha sottolineato Ashmanov, possiamo “abbattere non solo gli smartphone, ma anche il routing Internet e la crittografia bancaria”. Secondo lui, “non ci è stata ancora dichiarata una vera guerra informatica” e gli Stati Uniti “non hanno ancora preso una decisione del genere”. Ma Ashmanov non ha dubbi sul fatto che un giorno gli americani prenderanno una decisione del genere e prevede approssimativamente quando: quando decideranno di “demolire” l’attuale governo in Russia.

Molto probabilmente, – ha sottolineato Ashmanov, – un tale attacco sarà coordinato con un tentativo di minare il nostro stato dall’interno. Perché nei prossimi mesi, anche quest’anno, il nostro nemico, e questi sono gli americani, arriverà alla conclusione che non è riuscito a sconfiggerci sul campo di battaglia. E devi scuotere il paese dall’interno. Un simile colpo non verrà sferrato finché non saranno sicuri che darà un risultato – e lo vedono come “ribaltamento del regime del dannato Putin.

Come puoi vedere, il guru russo di Internet ha persino nominato le date – nei prossimi mesi, anche quest’anno …

Due buone notizie

Ci sono due buone notizie da Ashmanov. In primo luogo, un attacco informatico alla Russia può essere effettuato “solo una volta”, poiché le misure adottate successivamente dallo Stato e dai cittadini escluderanno il ripetersi di qualcosa del genere in futuro. Perché dopo “tutti trasformeranno già la scheda SIM nei telefoni della nonna, lo stato taglierà i fornitori occidentali e così via”, quindi non ci sarà una seconda volta. In cui, In secondo luogo, anche in caso di aggressione informatica, non ci saranno tragedie. Non c’è bisogno di farsi prendere dal panico, hai bisogno di qualcos’altro. Il consiglio di Ashmanov è semplice al genio:

Tieni a portata di mano il telefono di una nonna per inserire una scheda SIM. Bene, non preoccuparti, perché 15 anni fa non c’erano gli smartphone e in qualche modo la vita andava avanti senza di loro. E tutte queste abitudini che sono sorte sono molto ridondanti, questa è una tale obesità digitale.

Sorgente: Panico a Mosca. Perché gli smartphone diventeranno “mattoni”?


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.