Un anno dopo l’assalto alla sede della Cgil, Castellino presenta alla Camera il suo nuovo partito. Il Pd: “A nessuno è venuto in mente di dire che non si può?” – la Repubblica

Un anno dopo l’assalto alla sede della Cgil, Castellino presenta alla Camera il suo nuovo partito. Il Pd: “A nessuno è venuto in mente di dire che non si può?” – la Repubblica

16 Novembre 2022 0 Di Luna Rossa
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Il 16 novembre la conferenza stampa. “Italia Libera” il nome della nuova formazione dell’ex esponente di Forza Nuova. Il presidente sarà l’avvocato Carlo Taormina. Il deputato Francesco Gallo, che ha prenotato la sala: “Non mi è sembrato il caso di porre condizioni per dare voce a questo movimento”

Dopo l’assalto alla sede nazionale della Cgil a Roma del 9 ottobre 2021, Giuliano Castellino entra alla Camera per presentare un nuovo partito, la formazione “Italia Libera”. È la stessa sigla che Castellino aveva fondato a cavallo tra il 2020 e il 2021 per cavalcare l’ondata di malcontento popolare legato alle restrizioni anti-covid.

Il presidente del nuovo partito sarà l’avvocato Carlo Taormina, che presenterà alla sala stampa della Camera la nuova formazione politica insieme a Castellino, l’avvocato Nicola Trisciuoglio, e al ricercatore negazionista Pasquale Bacco.

Una iniziativa shock, dopo la devastazione alla sede nazionale del più antico sindacato italiano, il furto dei fregi e della tessera sindacale di Luciano Lama, fatti per i quali Castellino, ex capo romano di Forza Nuova, è tutt’ora sotto processo insieme a Roberto FiorePamela Testa e altri.

Il Pd protesta e chiede di fermare l’iniziativa. “Non do giudizi politici sul nascente movimento politico ma sono esterrefatta che un imputato per l’assalto alla Cgil del 9 ottobre del 2021 intervenga nella sede di una istituzione parlamentare”, dice la senatrice del Pd Susanna Camusso, già segretaria della Cgil.

Sdegnata anche Lia Quartapelle: “A nessuno è venuto in mente di dire che non si può? la destra estrema sfrutta le istituzioni democratiche a proprio uso e consumo”, dice.

Francesco Gallo, deputato di Sud chiama Nord che, spiega, ha prenotato la sala per le conferenze stampa di Montecitorio “rispondendo alla preghiera del professor Taormina”. “Non ho fatto salti di gioia – racconta il deputato siciliano – quando nella lista con una decina di partecipanti ho visto Castellino. Ma ho rispettato l’impegno preso con Taormina, dando la possibilità di presentare il loro movimento”.

“Taormina, che tra l’altro è l’avvocato di Castellino – spiega ancora Gallo – mi ha mandato lo statuto di Italia Libera, in cui si fa riferimento ai valori della non violenza e della pace. Sapevo che la presenza di Castellino avrebbe provocato polemiche. La mia storia politica e personale è estranea a quegli ambienti politici, ma non mi è sembrato il caso di porre condizioni per dare voce a questo movimento”

Sorgente: Un anno dopo l’assalto alla sede della Cgil, Castellino presenta alla Camera il suo nuovo partito. Il Pd: “A nessuno è venuto in mente di dire che non si può?” – la Repubblica

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot