Ucraina – Russia, le news dalla guerra oggi. Kiev, energia elettrice razionata. Possibili blackout – la Repubblica

Ucraina – Russia, le news dalla guerra oggi. Kiev, energia elettrice razionata. Possibili blackout – la Repubblica
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Attacco a Kiev: centrali nel mirino per ridurre l’Ucraina al buio e al gelo

L’ira di Kiev per la legge marziale imposta da Putin nelle regioni annesse: “Vogliono reprimere la resistenza”

Da oggi l’Ucraina dovrà convivere con restrizioni all’uso di elettricità. Le misure sono scattate alle 7 (le 6 ora italiana). E ci sono già problemi per Internet. È l’effetto dei numerosi attacchi russi contro le centrali e le infastrutture ucraine. “Vogliono reprimere la nostra resistenza”, dice intanto il governo di Kiev, commentando la legge marziale imposta da Putin nelle regioni ucraine annesse. Ma l’attenzione è ancora concentrata su Kherson. “L’esercito russo combatterà fino alla morte a Kherson”, è la sfida lanciata dalle autorità filo-russe che occupano la regione e hanno cominciato a evacuare i civili. Sul fronte italiano, si registra una prima reazione di Washington alle dichiarazioni shock di Berlusconi sull’Ucraina e Zelensky: “Gli Stati Uniti rispettano le scelte democratiche del popolo italiano” e “sono pronti di lavorare con il governo che si formerà”, fa sapere il Dipartimento di Stato. Washington, insomma, punta sull’atlantista Giorgia Meloni.

 


La guerra in Ucraina, le tensioni globali: cosa c’è da sapere


Le notizie in diretta dal conflitto Ucraina-Russia

 

Teheran chiede a Kiev ‘prove’ sull’uso dei droni iraniani

“Abbiamo chiesto alle autorità ucraine di fornire prove riguardo al presunto uso di droni iraniani nella guerra in Ucraina” da parte della Russia. Lo ha affermato il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian, come riporta Mehr, in una telefonata con l’omologo croato in cui ha affermato che l’Iran è “fermamente contrario alla guerra” e alla fornitura di armi alle parti in conflitto. “Non abbiamo fornito alla Russia alcuna arma iraniana da utilizzare nella guerra contro l’Ucraina”, ha detto Amirabdollahian senza negare che Mosca e Teheran abbiano una cooperazione sulla Difesa.

 

 

Allerta aerea dichiarata in tutta l’Ucraina

A partire dalle 10:16 ora locale (le 9:16 italiane, ndr) un’allerta di raid aereo è stata dichiarata in tutta l’Ucraina, ad eccezione della Crimea temporaneamente occupata. Lo rendono note le autorità locali, come riporta Ukrainska Pravda.

 

 

Scholz,non può essere interesse Usa energia impagabile in Ue

“Parliamo anche con i produttori di gas di prezzi adeguati. Sono certo che paesi come Usa, Canada e Norvegia, che insieme a noi sono solidali al fianco dell’Ucraina, non abbiano interesse a che l’energia in Europa diventi impagabile“. Lo ha detto Olaf Scholz, parlando al Bundestag, in vista del consiglio europeo sull’energia. “Anche nel contesto del  G7 parliamo di questo”, ha aggiunto.

Le forze russe attaccano con i droni kamikaze nella regione di Mykolaiv. Gli ucraini ne abbattono 14

Le forze russe hanno nuovamente attaccato nella notte la regione di Mykolaiv, nell’Ucraina meridionale, con droni kamikaze Shahed-136 di fabbricazione iraniana e 14 di questi velivoli sono stati abbattuti dall’esercito ucraino, dalla Guardia Nazionale e dalla polizia: lo ha reso noto il Comando aereo meridionale ucraino, come riporta il Kyiv Independent.

Kiev: “66.500 soldati russi uccisi dall’inizio dell’invasione”

Sono oltre 66.500 i soldati russi uccisi dalle forze ucraine dall’inizio dell’invasione del Paese da parte di Mosca: lo annuncia lo stato maggiore delle Forze Armate ucraine, come riporta Ukrinform. Dal 24 febbraio scorso sono morti 66.650 soldati russi, inclusi 370 nella giornata di ieri, ha precisato lo Stato Maggiore. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l’esercito indica che si registrano anche 269 caccia, 243 elicotteri e 1.311 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 2.567 carri armati russi, 1.646 sistemi di artiglieria, oltre a 16 navi e 329 missili da crociera.

 

(reuters)

 

Analisti Gb e Usa: russi verso ritiro da Kherson

Le recenti dichiarazioni dei vertici militari russi fanno ipotizzare prossimi ulteriori ritiri dalla regione di Kherson, occupata all’inizio della “operazione militare speciale”. Lo dicono gli analisti militari di Usa e Regno Unito. Nell’aggiornamento quotidiano dell’intelligence della Difesa britannica, si ricorda che due giorni fa “il generale Sergei Surovikin, recentemente nominato comandante delle forze russe in Ucraina, ha dichiarato ai media russi che “è emersa una situazione difficile” nell’area di Kherson” e “ha approvato i piani precedentemente annunciati dalle autorità di occupazione per l’evacuazione della popolazione civile”. Secondo gli analisti di Londra, “l’annuncio di Surovikin che evidenzia le notizie negative sull'”operazione militare speciale” è particolarmente insolito”.

Blackout a rotazione a Kiev, Internet down

La connessione internet è scesa all’80% rispetto ai livelli ordinari nella regione di Kiev, con la compagnia energetica nazionale Ukrenergo che nella notte ha introdotto blackout a rotazione. Ukrenergo aveva annunciato già tre giorni fa la possibilità di tali blackout, dopo gli attacchi russi contro “le infrastrutture energetiche nelle regioni centrali e settentrionali dell’Ucraina”.

 

Uno degli attacchi russi alle infrastrutture di Kiev
Uno degli attacchi russi alle infrastrutture di Kiev (ansa)

 

DallUnicef 14 generatori a Kharkiv

L’Unicef ha consegnato 14 generatori alla regione di Kharkiv. L’assistenza comprende due potenti generatori (400 kVa) per supportare il servizio idrico della città di Kharkiv e garantire il flusso di acqua potabile. E 12 generatori al Dipartimento regionale della Sanità di Kharkiv per le strutture sanitarie.

Droni a Mosca, verso nuove sanzioni all’Iran

Gli Stati Uniti minacciano nuove sanzioni all’Iran per aver fornito alla Russia i droni “kamikaze” che utilizza contro la popolazione e le infrastrutture civili, seguendo così le orme dell’Unione europea. Washington ha detto che ci sono “prove abbondanti” che l’Iran sta trasferendo droni in Russia che vengono utilizzati in Ucraina e ha assicurato che “non esiterà” a utilizzare sanzioni e “altri strumenti appropriati” per punire tutte le parti coinvolte. La dichiarazione degli Stati Uniti arriva poche ore dopo che l’Unione Europea ha raggiunto un accordo politico per sanzionare l’Iran per lo stesso motivo. Da parte loro, Russia e Iran hanno negato separatamente alle Nazioni Unite che i droni iraniani siano stati usati nella guerra in Ucraina, definendo queste accuse bugie infondate.

 

(reuters)

 

Zelensky: “Limitate i consumi elettrici”

L’Ucraina ha subito nuovi danni alle infrastrutture energetiche, ha detto il presidente Volodymyr Zelensky nel suo consueto video-discorso notturno, chiedendo alla popolazione di limitare i consumi di elettricità. “Faremo certamente tutto il possibile per ripristinare le normali capacità energetiche del nostro Paese, ma richiederà tempo”, ha affermato il presidente ucraino invitando tutti a prestare attenzione ai consumi a partire dalle 7 di oggi ora locale (le 6 in Italia). “Per favore, non accendete elettrodomestici non necessari e limitate il consumo d’elettricità su quegli elettrodomestici che richiedono molta energia”, ha chiesto Zelensky sottolineando che nella giornata di oggi sarà “molto importante che i consumi siano consapevoli”.

 

 

 

Kiev: “La legge marziale? Mosca vuole reprimere la resistenza”

“La dichiarazione della cosiddetta legge marziale da parte della Federazione Russa ha come scopo di reprimere la resistenza degli abitanti degli oblast di Luhansk, Donetsk, Zaporizhzhia e Kherson che si oppongono all’occupazione russa”. A dirlo è il ministero degli Esteri ucraino dopo la proclamazione della legge marziale nelle quattro regioni ucraine annesse illegalmente dalla Russia.

 

Gli Usa: “Berlusconi? Pronti a lavorare con il futuro governo”

“Rispettiamo la scelta democratica del popolo italiano. Siamo pronti e impazienti di lavorare col governo italiano che si forma attraverso il processo costituzionale, per far avanzare il nostri numerosi obiettivi condivisi e i nostri reciproci interessi, compreso il nostro impegno verso l’alleanza transatlantica”.  È il primo commento del Dipartimento di stato Usa alle parole di Berlusconi su Putin e sulla guerra in Ucraina.

Sorgente: Ucraina – Russia, le news dalla guerra oggi. Kiev, energia elettrice razionata. Possibili blackout – la Repubblica

Spread the love
seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Luna Rossa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: