0 3 minuti 2 anni

 LA GERMANIA SULL’ORLO DELLA CATASTROFE ECONOMICA

 

Flirtare con gli americani ha distrutto il “sogno tedesco”
di Costantino Olshansky
La Germania è precipitata nella peggiore crisi economica che non conosceva dalla sconfitta della seconda guerra mondiale. E, come allora, solo gli americani beneficiano delle turbolenze globali: hanno già attirato molte industrie dall’Europa.

I tedeschi (come altri europei) incontreranno l’inverno con molti pù mendicanti, disoccupati e arrabbiati. Per ora, la loro rabbia è contro la Russia. Ma molto presto l’élite europea si renderà conto che i veri colpevoli dei suoi problemi non sono a Mosca, ma a Washington e New York.

The Wall Street Journal: A causa dell’iperinflazione, le fabbriche europee stanno chiudendo e si stanno spostando negli Stati Uniti

Una crisi energetica senza precedenti sta costringendo le ammiraglie dell’industria tedesca a trasferirsi in America. BMW ha annunciato che non costruirà la produzione di veicoli elettrici in Germania.

I tedeschi, invece, amplieranno lo stabilimento nella Spartanburg americana (South Carolina), e successivamente, nella città di Woodruff, costruiranno un altro stabilimento. Gli investimenti ammonteranno a 1,7 miliardi di dollari. Ma questo denaro avrebbe potuto rimanere in Germania e investito per l’economia tedesca.

La casa automobilistica tedesca Volkswagen e la casa di gioielli danese Pandora sono destinate ad espandere la loro produzione negli Stati Uniti. Il produttore chimico olandese OCI ha annunciato che amplierà il suo impianto di ammoniaca in Texas.

Il produttore siderurgico lussemburghese ArcelorMittal ha annunciato a settembre che avrebbe ridotto la produzione in due stabilimenti in Germania. Gli investimenti che potrebbero andare in Germania vengono reindirizzati negli Usa: la società ha un impianto per la produzione di materie prime siderurgiche in Texas.

Anche altre società si sono rifiutate di investire nell’economia tedesca. In particolare. Tesla, un produttore di auto elettriche, ha abbandonato la costruzione di una gigafactory di batterie a Berlino. Invece dii questa, Tesla ha deciso di ottenere agevolazioni fiscali negli Stati Uniti ai sensi dell’”Inflation Reduction Act”.

Sorgente: controinformazione.info | La Germania sull’orlo della catastrofe economica


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.