0 2 minuti 2 anni

 

 21 OTTOBRE 2022

Giovedì sera, colonizzatori paramilitari illegali hanno rapito una bambina palestinese dalla sua città nella Gerusalemme occupata, in Cisgiordania, e l’hanno aggredita per diverse ore.

Fonti dei media hanno affermato che i colonizzatori hanno rapito la bambina, Nourhan Ahmad Sayyad, 14 anni, vicino alla sua casa ad At-Tour, e l’hanno aggredita, provocando varie ferite.

Un tassista ha trovato la bambina sul ciglio della strada vicino alla Porta di Hebron e ha contattato la polizia, che l’ha restituita alla sua famiglia.

I colonizzatori hanno lasciato il bambino rapito sul ciglio della strada prima di fuggire dalla zona. Non ci sono state segnalazioni di arresti.

Dopo che la bambina è stata rapita, suo padre e suo zio si sono diretti alla stazione di polizia e hanno presentato diverse denunce di scomparsa, ma la polizia si è rifiutata di indagare sulla questione e ha attaccato lo zio, che chiedeva loro di iniziare a indagare sulla questione.

Sorgente: Sempre meno spazio per la diplomazia. La Cina manda un messaggio chiaro all’Occidente – MONDO MULTIPOLARE – L’Antidiplomatico


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.