0 4 minuti 2 anni

Truss ha raccolto oltre 80mila preferenze, distanziando di circa 20mila voti il suo sfidante al ballottaggio delle primarie, l’ex cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak

L’attuale ministra degli Esteri, Liz Truss, è stata eletta alla guida del partito Tory e di conseguenza prenderà il posto di Boris Johnson alla guida del governo britannico. Truss ha raccolto oltre 80mila preferenze, distanziando di circa 20mila voti il suo sfidante al ballottaggio delle primarie, l’ex cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak. L’annuncio è stato dato da Graham Brady, presidente, del Comitato 1922, organismo interno al gruppo parlamentare conservatore incaricato di gestire la procedura elettorale per la leadership del partito. Truss ha ottenuto 81.326 dei voti espressi da circa 172.000 militanti Tory nel corso delle ultime settimane, secondo il risultato dello spoglio reso noto dopo le 12.30 locali, contro i 60.399 andati a Sunak. Così, dopo Margaret Thatcher e Theresa May, Liz Truss è diventata la terza inquilina donna del numero 10 di Downing Street.

“Ho fatto campagna come conservatrice e governerò come conservatrice“, ha dichiarato la nuova leader dei Tory, che da domani assumerà ufficialmente l’incarico di premier del Regno Unito. Presenterò “un piano audace per tagliare le tasse e far crescere la nostra economia”, “affronterò la crisi energetica, occupandomi anche dei problemi a lungo termine sull’approvvigionamento energetico“, ha annunciato Truss, ripetendo più volte “attueremo il programma”.

Liz Truss ha anche ringraziato il primo ministro uscente Boris Johnson. “Boris – ha dichiarato – hai fatto la Brexit, hai schiantato Jeremy Corbyn, hai attuato il vaccino, hai tenuto testa a Vladimir Putin e hai suscitato ammirazione da Kiev a Carlisle”.

La procedura – Il passaggio di consegne alle redini del governo scatterà automaticamente domani, quando Boris Johnson – rimasto finora in carica per gli affari correnti – si recherà dalla 96enne regina Elisabetta per dimettersi anticipatamente dalla carica di primo ministro, dopo poco più di un triennio segnato dal trionfo elettorale alle politiche del 2019, e per “raccomandarle” secondo prassi di designare al suo posto la nuova leader della formazione maggioritaria. A seguire la sovrana riceverà separatamente Liz Truss – primo ministro numero 15 dei suoi 70 anni di regno da record, iniziato nel lontano 1952 quando al 10 di Downing Street l’inquilino era Winston Churchill – per “invitarla” a dar vita al suo nuovo governo.

Nel frattempo, sono arrivate le congratulazioni da parte delle istituzioni europee. “Congratulazioni a Liz Truss, il prossimo Primo Ministro del Regno Unito. L’Ue e il Regno Unito sono amici e alleati naturali, con gli stessi interessi fondamentali. Le democrazie devono rimanere unite contro l’autocrazia e l’aggressione. Il Parlamento Europeo sarà sempre un partner del popolo britannico”, ha scritto su Twitter Roberta Metsola, presidente del Parlamento Europeo. Anche l’Alto rappresentante dell’Unione europea per la politica estera , Josep Borrell, ha fatto le congratulazioni alla nuova premier, con l’auspicio che “avremo un contributo importante per migliorare le relazioni tra l’Ue e il Regno Unito nella prospettiva del pieno rispetto dell’accordo Brexit”. Il capo della diplomazia europea ha inoltre aggiunto: ” Non vedo alcun segnale chiaro, nessuna chiara prospettiva che il Regno Unito torni presto nell’Unione europea”.

Sorgente: Regno Unito, Liz Truss è la nuova premier inglese. Dalle liti con Mosca alle promesse sulle tasse. Chi è la nuova “Iron lady” – Il Fatto Quotidiano


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.