La SCO espande l’adesione e l’appello internazionale mentre il presidente Xi delinea le priorità di solidarietà e benefici condivisi – GlobalTimes.cn

La SCO espande l’adesione e l’appello internazionale mentre il presidente Xi delinea le priorità di solidarietà e benefici condivisi – GlobalTimes.cn

17 Settembre 2022 0 Di ken sharo

Il presidente cinese Xi Jinping (settimo da sinistra, davanti) e i leader di altri Stati membri dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO), stati osservatori e partner del dialogo posano per una foto prima della 22a riunione del Consiglio dei capi di Stato della SCO il 16 settembre , 2022, a Samarcanda, Uzbekistan. Foto: Xinhua

La SCO amplia l’adesione e l’appello internazionale mentre il presidente Xi delinea le priorità di solidarietà e dei benefici condivisi
Pubblicato: 17 settembre 2022 01:09

Venerdì il presidente cinese Xi Jinping e altri leader degli stati membri dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) hanno ottenuto risultati fruttuosi firmando la Dichiarazione di Samarcanda e una serie di documenti e dichiarazioni non solo per i paesi regionali ma anche per la comunità internazionale, mostrando al mondo e la ricerca congiunta di stabilità e sviluppo da parte dei paesi regionali in una complicata situazione geopolitica globale.

L’organizzazione prospera sta diventando una forza più forte nel sostenere l’ordine internazionale facendo appello a più paesi affinché aderiscano e svolgendo un ruolo più importante sulla scena economica globale, fungendo ad esempio da forza stabilizzatrice dei mercati energetici e alimentari internazionali. La regione sta lavorando a stretto contatto per raddoppiare gli sforzi nella lotta al terrorismo in questa regione. La SCO rappresenta una relazione internazionale ideale che i paesi desideravano da tempo, soprattutto dopo che l’unilateralismo, l’esclusione e la formazione di piccole cricche guidati dagli Stati Uniti hanno devastato la stabilità globale, hanno affermato gli esperti. 

Il presidente Xi venerdì ha partecipato alla sessione ristretta della 22a riunione del Consiglio dei capi di Stato della SCO. Durante un discorso di apertura, ha sottolineato che dalla sua fondazione più di 20 anni fa, la SCO ha sostenuto lo spirito di Shanghai ed è riuscita a esplorare un nuovo percorso per lo sviluppo delle organizzazioni internazionali. 

Xi ha anche delineato diverse priorità per il futuro dei membri dello stato della SCO, incluso il mantenimento dell’impegno nello spirito di Shanghai e il rafforzamento della solidarietà e della cooperazione, il mantenimento dell’indipendenza strategica e la salvaguardia della stabilità regionale, il perseguimento dell’inclusività e dei vantaggi condivisi nella promozione della cooperazione allo sviluppo e l’avanzamento del processo di espansione della SCO e rafforzare le istituzioni SCO. 

Zhu Yongbiao, direttore esecutivo del Research Center for the Belt and Road e direttore del Center for Afghanistan Studies dell’Università di Lanzhou, ha dichiarato venerdì al Global Times che i fruttuosi contenuti della Dichiarazione di Samarcanda hanno mostrato che la SCO sta marciando verso organizzazione internazionale da un’organizzazione regionale, mentre i suoi membri si espandono insieme alle questioni di interesse degli Stati membri. 

Lo spirito di Shanghai sostenuto dai membri della SCO potrebbe essere applicato anche nell’affrontare questioni internazionali, ha affermato Zhu. 

Il presidente cinese Xi Jinping posa per una foto di gruppo con altri leader degli Stati membri dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) prima della sessione ristretta della 22a riunione del Consiglio dei capi di Stato della SCO presso il Centro conferenze internazionale di Samarcanda, Uzbekistan, 16 settembre 2022. Xi ha partecipato alla sessione ristretta venerdì.  Foto: Xinhua

Il presidente cinese Xi Jinping posa per una foto di gruppo con altri leader degli Stati membri dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) prima della sessione ristretta della 22a riunione del Consiglio dei capi di Stato della SCO presso il Centro conferenze internazionale di Samarcanda, Uzbekistan, 16 settembre 2022. Xi ha partecipato alla sessione ristretta venerdì. Foto: Xinhua

Venerdì, gli Stati membri della SCO hanno firmato la Dichiarazione di Samarcanda e rilasciato dichiarazioni sulla salvaguardia della sicurezza alimentare e energetica globale, sulla lotta ai cambiamenti climatici e sul mantenimento di una catena di approvvigionamento sicura, stabile e diversificata. 

Oltre alla tradizionale sicurezza regionale e cooperazione allo sviluppo, la Dichiarazione di Samarcanda conteneva anche varie questioni internazionali come la preoccupazione per le azioni protezionistiche unilaterali che minano il sistema commerciale multilaterale. Ha anche dimostrato che la SCO è diventata più matura e ha contribuito maggiormente al sistema di governance internazionale e al miglioramento dell’ordine globale, ha affermato Zhu.

La richiesta di sforzi congiunti per contrastare il terrorismo è una parte importante della dichiarazione. Ha osservato che, sulla base delle leggi e del coordinamento di ciascun paese, i membri degli stati stanno lavorando per formare principi e posizioni comuni sulla creazione di un elenco unificato di divieto di attività terroristiche, separatiste ed estremiste. 

L’aggiornamento di varie istituzioni antiterrorismo a un centro completo per le minacce alla sicurezza, nonché dichiarazioni congiunte su questioni tra cui la sicurezza alimentare e il cambiamento climatico sono un’espansione naturale dopo 20 anni di sviluppo dell’organizzazione ed è anche una mossa necessaria tra le nuove sfide alla sicurezza che devono affrontare la regione, disse Zhu. 

La minaccia delle “tre forze del male” è aumentata nella regione con il ritiro sconsiderato degli Stati Uniti dall’Afghanistan, le interferenze esterne e le turbolenze politiche di alcuni paesi dell’Asia centrale a causa di vari fattori, tra cui le rivoluzioni colorate incitate dagli Stati Uniti, hanno affermato gli analisti. 

Oltre a sottolineare gli sforzi congiunti per contrastare il terrorismo, la Dichiarazione di Samarcanda ha anche espresso le preoccupazioni degli Stati membri per la sicurezza dello spazio e di altri campi controversi. 

“Gli Stati membri si battono per mantenere lo spazio esterno libero da armi di qualsiasi tipo e affermano la grande importanza dell’applicazione infallibile del quadro giuridico esistente che prevede solo l’uso pacifico dello spazio”, afferma il documento.

Le proposte della SCO sulle questioni internazionali hanno notevolmente rafforzato il significato e l’inclusività delle Nazioni Unite, poiché molti meccanismi internazionali rappresentano la volontà dei paesi sviluppati ma non tengono pienamente conto dei paesi in via di sviluppo, secondo Zhu.  

Gli stati membri dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai hanno firmato un protocollo d'intesa sull'inclusione dell'Iran come nuovo membro e hanno avviato il processo per ammettere la Bielorussia come membro.  21 anni dopo, SCO, la più grande organizzazione regionale del mondo in termini di portata geografica e popolazione, continua a crescere.  Editore: Shi Yue/GT Grafica: Xu Zihe/GT

Gli stati membri dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai hanno firmato un protocollo d’intesa sull’inclusione dell’Iran come nuovo membro e hanno avviato il processo per ammettere la Bielorussia come membro. 21 anni dopo, SCO, la più grande organizzazione regionale del mondo in termini di portata geografica e popolazione, continua a crescere. Editore: Shi Yue/GT Grafica: Xu Zihe/GT

Ingrandirsi con un futuro migliore 

Uno dei risultati più importanti raggiunti a Samarcanda è l’espansione degli Stati membri. La SCO è stata fondata con sei membri nel 2001 e da allora si è ampliata a otto, oltre ad avere quattro stati osservatori e sei partner di dialogo. Venerdì è stato firmato un memorandum di obblighi sull’adesione dell’Iran alla SCO ei membri della SCO hanno avviato un processo per ammettere la Bielorussia alla SCO. 

Arabia Saudita, Qatar ed Egitto diventeranno formalmente partner del dialogo SCO con la firma di documenti pertinenti e si terranno negoziati per concedere al Bahrain, alle Maldive e ad altri stati lo status di partner del dialogo. 

Gli analisti cinesi hanno affermato che ci si aspetta che più paesi si candidano per diventare membri a pieno titolo della SCO a causa della sua crescente attrazione tra gli sforzi dell’Occidente di dividere il mondo attraverso lo scontro di blocco. 

L’attrazione di SCO è che aiuta gli Stati membri a salvaguardare la loro indipendenza e sovranità, offre loro uno spazio più ampio per la cooperazione e migliora la loro voce e influenza internazionale. Inoltre, aiuta i membri a far fronte efficacemente ai cambiamenti nelle situazioni internazionali e regionali, a coprire le pressioni esterne e a rispondere alle minacce alla sicurezza e a risolvere le divergenze attraverso il dialogo e la consultazione, ha detto Zhao Huirong, un esperto di studi dell’Europa orientale dell’Accademia cinese delle scienze sociali. Global Times venerdì. 

Zhao ha affermato che la Cina e la Russia, in quanto membri fondatori e membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, hanno un importante ruolo guida nello sviluppo della SCO e che i due paesi hanno interessi comuni nel promuovere la pace e lo sviluppo nella regione e nel proporre molti iniziative. I due paesi hanno stabilito un alto livello di partenariato strategico di coordinamento, che garantisce in larga misura lo sviluppo stabile della SCO, ha affermato Zhao. 

Il segretario generale della SCO Zhang Ming ha recentemente dichiarato ai media che molti altri paesi hanno anche espresso la speranza che possano diventare membri, stati osservatori o partner del dialogo.

Lo spirito di Shanghai, che caratterizza la fiducia reciproca, il vantaggio reciproco, l’uguaglianza, la consultazione, il rispetto per le diverse civiltà e il perseguimento di uno sviluppo comune, è sempre più importante nell’attuale ambiente internazionale in mezzo all’egemonia e alle piccole cricche e più paesi che preferiscono il multilateralismo e lo sviluppo pacifico sono attratti dalla SCO poiché l’organizzazione può mantenere l’unità e risolvere problemi di stabilità e sviluppo nella regione, Yang Jin, ricercatore associato presso l’Istituto di studi russi, dell’Europa orientale e dell’Asia centrale presso l’Accademia cinese delle scienze sociali, ha detto al Tempi globali.

Zhou Rong, ricercatore senior presso il Chongyang Institute for Financial Studies della Renmin University of China, ha affermato che la SCO si è evoluta da un’organizzazione incentrata principalmente sulla cooperazione per la sicurezza delle frontiere all’incorporazione di nazioni da un contesto geografico più ampio. 

“Diventerà un’organizzazione che rappresenta le nazioni emergenti, che giocheranno un ruolo fondamentale nella salvaguardia della stabilità e della pace nel mondo”, ha affermato Zhou.

Sorgente: La SCO espande l’adesione e l’appello internazionale mentre il presidente Xi delinea le priorità di solidarietà e benefici condivisi – Global Times