controinformazione.info | GLI STATI UNITI FINALMENTE AMMETTONO CHE L’UCRAINA BOMBARDA LA CENTRALE NUCLEARE DI ZAPORIZHZHIA

controinformazione.info | GLI STATI UNITI FINALMENTE AMMETTONO CHE L’UCRAINA BOMBARDA LA CENTRALE NUCLEARE DI ZAPORIZHZHIA

16 Settembre 2022 0 Di ken sharo
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

 GLI STATI UNITI FINALMENTE AMMETTONO CHE L’UCRAINA BOMBARDA LA CENTRALE NUCLEARE DI ZAPORIZHZHIA

 

Scritto da Eric Zuesse

Funzionari americani senza nome, secondo il New York Times , hanno ammesso che gli esplosivi sparati contro la centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia sono stati sparati contro l’impianto dal governo ucraino, non dal governo russo, e inoltre questi funzionari chiariscono che gli attacchi dell’Ucraina contro la centrale sono parte fondamentale del piano dell’Ucraina per vincere la sua guerra contro la Russia, sostenuta e consigliata dagli Stati Uniti, sui campi di battaglia dell’Ucraina, utilizzando soldati ucraini.

Zaporizhzhia è una città in Ucraina che si trova nel territorio controllato dalla Russia e la strategia dell’Ucraina è quella di distruggere la capacità dell’impianto di funzionare, in modo che le aree controllate dalla Russia non possano più beneficiare della produzione di energia elettrica di quell’impianto. Il governo degli Stati Uniti ha aiutato il governo ucraino a elaborare questo piano, secondo il New York Times.

Questa informazione è stata seppellita dal Times , all’85% di un notiziario di 1.600 parole pubblicato il 13 settembre, intitolato “Il momento critico dietro il rapido avanzamento dell’Ucraina” , in cui affermava che “Alla fine, i funzionari ucraini credono il loro successo a lungo termine richiede progressi sugli obiettivi originali nella strategia scartata, inclusa la riconquista della centrale nucleare di Zaporizhzhia, il taglio delle forze russe a Mariupol e il respingimento delle forze russe a Kherson attraverso il fiume Dnipro, hanno detto funzionari americani.

Quando gli ispettori dell’AIEA sono arrivati ​​a quell’impianto il 1° settembre , dopo un lungo periodo di tentativi di arrivare lì per ispezionarlo, ma che è stato bloccato dal governo ucraino, e l’AIEA ha iniziato a fornire rapporti su ciò che stavano trovando nell’impianto.
Non era stata fatta menzione, finora, riguardo a quale delle due parti in guerra abbia sparato quelle bombe nell’impianto. Anche quando l’AIEA ha intitolato il 9 settembre “Dichiarazione del direttore generale sulla situazione grave nella centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhya”, e ha riferito che la capacità di funzionamento dell’impianto “è stata distrutta dal bombardamento del piazzale della centrale termica della città, portando a un black-out completo” nell’intera regione, e che “Questo è del tutto inaccettabile. Non si può sopportare.”, e ha chiuso dicendo che “chiedono urgentemente l’immediata cessazione di tutti i bombardamenti nell’intera area”, non è stata fatta alcuna menzione su quale delle due parti stesse sparando all’impianto per disabilitarlo, e quale delle due parti stava sparando fuori dalla pianta per proteggerla da quel fuoco in arrivo. In precedenza si sapeva solo che la città di Zaporizhzhia è stata ed è sotto il controllo russo dal 4 marzo. Di conseguenza, la questione è stata seppellita in un notiziario.

Quindi, sebbene nulla a questo riguardo possa ancora essere considerato ufficiale, o neutrale, o privo di paura o di effettiva intenzione di mentire, alla fine c’è, almeno, sepolto in quel notiziario del New York Times , una dichiarazione che proviene da “funzionari americani”, affermando che questo è il caso, e il Times lascia anche sfuggire che questo “bombardamento” di quell’impianto è una parte importante del piano generale congiunto USA-Ucraina per sconfiggere la Russia in Ucraina. Fa parte dello stesso piano generale, che il governo degli Stati Uniti ha raccomandato al governo ucraino, e che includeva anche la recente riconquista di successo da parte dell’Ucraina di terre controllate dai russi vicino alla principale città ucraina di Kharkov, inclusa anche la riconquista della città da parte dell’Ucraina nel masterplan. Entrambe le operazioni – il bombardamento della centrale nucleare e la riconquista di quella terra vicino a Kharkov – facevano parte di quel piano generale, secondo il New York Times .

Lo afferma il rapporto del Times

Sorgente: controinformazione.info | GLI STATI UNITI FINALMENTE AMMETTONO CHE L’UCRAINA BOMBARDA LA CENTRALE NUCLEARE DI ZAPORIZHZHIA

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot