Il manifesto del 20 luglio 2021

Il manifesto del 20 luglio 2021

20 Luglio 2022 0 Di Luna Rossa

Edizione del 20 luglio 2022

Ennesima giornata di faccia a faccia e riunioni fiume. Draghi riceve Letta e sale al Colle e fa infuriare Lega e Fi. Poi per riparare incontra anche loro. Conte non scopre le carte. Alla vigilia dello showdown alle camere restano veti e richieste contrapposte. Ma il premier vuole provarci

Slalom gigante

Slalom gigante
Politica

Slalom gigante

Andrea Colombo

Ennesima giornata di faccia a faccia e riunioni fiume. Draghi riceve Letta e sale al Colle e fa infuriare Lega e Fi. Poi per riparare incontra anche loro. Conte non scopre le carte. Alla vigilia dello showdown alle camere restano veti e richieste contrapposte. Ma il premier vuole provarci

SFRUTTAMENTO

10 mila lavoratori ostaggi dei ghetti

Roberto Ciccarelli

Il rapporto del ministero del lavoro e dell’Anci sui lavoratori migranti sfruttati nei campi dal caporalato e dal capitalismo agroalimentare. Senza tetto, né legge La mappa dell’urbanistica del disprezzo

europa verde
Politica

Nove punti per evitare «la catastrofe sociale»

Redazione politica

Anche Europa Verde-Verdi e Sinistra italiana, freschi di alleanza in vista delle prossime elezioni politiche, presentano le lor proposte programmatiche «per dare risposte alle emergenze legate alla giustizia sociale e climatica»

Una topografia arcana nei racconti di Alessio Mosca
Cultura

Una topografia arcana nei racconti di Alessio Mosca

Stefano Friani

La raccolta «Chiromantica medica», per nottetempo. I temi dell’autore ricordano da vicino Ligotti e il suo più nobile antesignano Lovecraft, per non dire di Giordano Tedoldi che è anche bizzarramente citato come simpatizzante nazista in uno dei racconti

La forza di nominare il mondo e i suoi vuoti
Cultura

La forza di nominare il mondo e i suoi vuoti

Giovanna Ferrara

«Vite lavorate. Corpi, valore, resistenze al disamore», di Cristina Morini per manifestolibri. Nel volume si ripercorre la trama del presente che sulle donne disegna il profilo di un modello fagocitante. Secondo l’autrice «è necessario mettere al centro la diversa inclinazione valoriale ed etica del lavoro produttivo rispetto al tempo improduttivo dell’amore». Questo diabolico mettere a profitto il sogno, la sostituzione del godimento compulsivo al desiderio, è lo smarrimento di sé in una miriade di comandamenti sociali che ci sfiancano

I punti deboli della riforma Cartabia
Commenti

I punti deboli della riforma Cartabia

Gianluca Schiavon

La sfiducia nella giustizia deriva dalla dimensione classista del suo funzionamento: il peso economico del contributo unificato, in particolare davanti il Tar, le condanne alle spese nei giudizi di lavoro, la sperequazione tra esecuzione penale in carcere per gli stessi fatti verso soggetti con basso reddito e scarsa formazione

senato
Commenti

Con queste leggi elettorali il voto è una beffa

Felice Besostri

Siamo in una democrazia, ancorché limitata dalla pandemia, dalla crisi energetica, dalla crescita produttiva stentatissima, dall’emergenza ambientale e, per non farci mancare nulla dalla guerra provocata dall’aggressione russa all’Ucraina, e pertanto, la parola il popolo ce l’ha naturalmente, senza garanzia di essere ascoltato e nemmeno di aver capito bene

La Patagonia rubata del magnate inglese
L’Ultima

La Patagonia rubata del magnate inglese

Claudia Fanti

Le comunità locali lo combattono da 17 anni e anche per la giustizia argentina è illegale. Ma lo “stato parallelo” di Joe Lewis nel «paradiso» di Lago Escondido, dove era di casa l’ex presidente Macri, per ora resta lì. Off-limits