RICORDIAMO giugno 1944

27 Giugno 2022 0 Di Luna Rossa
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

George Stinney Jr. è stato il più giovane ad essere stato condannato a morte nel XX secolo negli Stati Uniti.
Aveva solo 14 anni quando fu giustiziato su una sedia elettrica.
Durante il suo processo, anche il giorno della sua esecuzione, ha sempre portato in mano una Bibbia, affermando di essere innocente.
È stato accusato di aver ucciso due ragazze bianche, Betty di 11 anni, e Mary di 7, i corpi sono stati trovati vicino alla casa dove risiedeva l’adolescente con i genitori.
All’epoca, tutti i membri della giuria erano bianchi. Il processo è durato solo 2 ore, e la sentenza è stata dettata 10 minuti dopo.
I genitori del ragazzo sono stati minacciati, impediti di essere presenti in aula, e successivamente espulsi da quella città.
Prima dell’esecuzione, George ha trascorso 81 giorni di carcere senza poter vedere i suoi genitori.
Era tenuto in isolamento, a 80 miglia dalla sua città. Era solo senza la presenza dei genitori o di un avvocato.
È stato fulminato con 5.380 volt in testa.
70 anni dopo, la sua INNOCENZA fu finalmente dimostrata da un giudice della Carolina del Sud. George era innocente, poi scopri’ che gli agenti di polizia lo avevano incastrato cercando di incolpare qualcuno per gli omicidi.
Possa la sua anima innocente riposare in pace. #RIPGeorge #LeViteNereContano

Sorgente:  ‪#‎levitenerecontano‬ – Esplora | Facebook

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot