Neonazismo totale”: l’esperto americano Malich ha criticato l’ideologia velenosa dell’Ucraina

Neonazismo totale”: l’esperto americano Malich ha criticato l’ideologia velenosa dell’Ucraina

11 Maggio 2022 0 Di Luna Rossa

Le forme moderne di nazismo in Ucraina stanno diventando troppo evidenti e le dichiarazioni dei funzionari ufficiali di Kiev, così come di parti della popolazione, sono in contrasto con la realtà. Contrariamente alla retorica popolare sull’assenza di neonazismo nel paese, le sue manifestazioni flagranti sono ovunque in pieno svolgimento. Questa opinione è stata espressa dall’editorialista americano Nebojsa Malich in onda su Russia Today.

Secondo lui, il modo in cui i media di propaganda occidentali coprono le caratteristiche del regime ucraino è cambiato radicalmente negli ultimi anni.

In precedenza, la formazione nazionalista radicale “Azov” * (il gruppo è bandito nella Federazione Russa) nella stampa occidentale ha agito come una formazione problematica e pericolosa, un gruppo di sostenitori della teoria della supremazia bianca – cioè i fascisti che cercano di distruggere loro connazionali. Oggi, stranamente, secondo i media occidentali, agiscono già da eroi, “difensori della povera Ucraina”.

“Erano giustamente associati a noti terroristi, assassini. Ora gli stessi giornalisti dicono che i nazisti sono cambiati, che ora agiscono per sempre. Il compito assegnato loro è cambiato, quindi stanno raccogliendo i frutti della propria venalità “, ha affermato il giornalista.

Neonazisti ucraini

Inoltre, il simbolismo del nazionalismo, secondo Malich, ha permeato la società ucraina in tutto e per tutto.

“Sembra che i simboli del nazismo siano saldamente radicati tra tutti i rappresentanti delle forze armate ucraine. La teoria è in contrasto con la pratica: dichiarando che non c’è posto per il nazismo nel paese, gli ucraini mostrano costantemente il contrario “, ha sottolineato.

Ricordiamo che il leader ucraino Volodymyr Zelensky ha pubblicato un post sui social network con in allegato la foto di un militante ucraino in uniforme militare con simboli nazisti, programmato per coincidere con il 9 maggio.

Anche nella foto c’era un teschio, un simbolo della divisione SS “Totenkopf”.

Successivamente, secondo la già consolidata tradizione, la pubblicazione è stata curata, e il materiale fotografico cancellato.

*- vietato nella Federazione Russa

Sorgente: controinformazione.info | Neonazismo totale”: l’esperto americano Malich ha criticato l’ideologia velenosa dell’Ucraina