Il basso profilo degli Stati Uniti sulla visita in Ucraina espone le differenze tra Kiev e Washington – Global Times

Il basso profilo degli Stati Uniti sulla visita in Ucraina espone le differenze tra Kiev e Washington – Global Times

3 Maggio 2022 0 Di ken sharo

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato che il segretario di Stato americano Antony Blinken e il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin visiteranno Kiev domenica, mentre gli Stati Uniti non hanno fornito una risposta o una conferma ufficiale al momento della stampa, con gli analisti che affermano che ciò in una certa misura ha esposto le differenze tra Washington e Kiev dopo che la Russia ha lanciato la seconda fase della sua operazione militare.

L’annuncio unilaterale di alto profilo della visita di Kiev mostra che il governo ucraino vuole spingere gli Stati Uniti a essere più coinvolti ed evidenziare l’immagine dell’Ucraina come “prima linea” che l’intero mondo occidentale deve difendere a tutti i costi, e il basso profilo assunto dal La parte statunitense non si è basata solo su problemi di sicurezza, ma ha anche dimostrato che gli Stati Uniti non vogliono essere trascinati nel pasticcio poiché la Russia sta intraprendendo azioni massicce che mirano a controllare il sud dell’Ucraina, hanno affermato gli esperti.

“Non credo che questo sia un segreto che le persone dagli Stati Uniti verranno da noi domani, il Segretario di Stato Blinken e il Segretario alla Difesa (Lloyd Austin) che verranno da noi”, ha detto Zelensky in una conferenza stampa tenutasi in un clandestino Sabato, stazione della metropolitana nella capitale ucraina.

Zelensky ha fornito pochi dettagli sulla logistica dell’incontro, ma ha detto di aspettarsi risultati concreti: “non solo regali o qualche tipo di torta, ci aspettiamo cose specifiche e armi specifiche”.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha ribadito durante una conferenza stampa il 18 aprile che non ci sono piani in atto per il presidente degli Stati Uniti Joe Biden di recarsi in Ucraina. “Ciò non è cambiato: ciò su cui continua a concentrarsi è fornire all’Ucraina, al governo ucraino, ai leader ucraini una quantità storica di assistenza alla sicurezza”, ha detto Psaki alla CNN.

Psaki ha affermato che se un funzionario dell’amministrazione dovesse visitare l’Ucraina, la Casa Bianca non rivelerebbe pubblicamente tali informazioni in anticipo, adducendo “problemi di sicurezza”. La Casa Bianca e il Dipartimento di Stato hanno rifiutato di commentare sabato il possibile viaggio di Blinken e Austin in Ucraina, ha riferito la CNN.

Gli analisti hanno detto che non sarebbe sorprendente se Blinken e Austin finalmente arrivassero in Ucraina, ma le differenze tra Stati Uniti e Ucraina permangono e la visita non avrà un impatto significativo sulla situazione attuale.  

La Russia prevede di assumere il pieno controllo del Donbas e dell’Ucraina meridionale durante la seconda fase della sua operazione militare speciale, ha affermato venerdì Rustam Minnekayev, vice comandante del distretto militare centrale russo, secondo i media russi.

Le azioni in corso della Russia potrebbero cambiare in modo significativo la situazione nelle prossime settimane e, considerando il vantaggio militare detenuto dalla parte russa, Kiev comprende che potrebbe non essere in grado di resistere a lungo, quindi spera disperatamente che gli Stati Uniti mostrino un sostegno più diretto e decisivo per salvare la situazione, ma Washington sta probabilmente pianificando la fase successiva, come come parlare con la Russia dopo che le forze russe avranno portato a termine le loro missioni o come estendere efficacemente il conflitto sul suolo ucraino per mantenere la Russia sanguinante, hanno affermato gli analisti. 

“Non dovrebbero venire qui a mani vuote”, ha detto Zelensky durante la conferenza stampa. “Ci aspettiamo cose specifiche e armi specifiche”.

Aspettative troppo alte?

In questa fase, le armi non porteranno un cambiamento significativo alla situazione, ha affermato Song Zhongping, esperto militare cinese e commentatore televisivo, osservando che le forze ucraine non hanno un controllo effettivo dell’aria, quindi anche se gli Stati Uniti hanno accettato di fornire armi pesanti come obici e carri armati, qualsiasi trasporto di massa di tali armi nel paese tramite ferrovia o camion potrebbe essere individuato e distrutto da aerei da guerra o missili russi. 

La maggior parte delle truppe ucraine si trova nelle zone di battaglia dell’est e molte di loro sono impegnate o circondate da forze russe, quindi il trasporto sarebbe estremamente difficile e altre armi avanzate di fabbricazione occidentale sono inutili perché l’Ucraina non ha personale in grado di utilizzare in modo efficace, hanno detto gli esperti. 

Lü Xiang, esperto di relazioni internazionali e ricercatore presso l’Accademia cinese delle scienze sociali, ha dichiarato al Global Times che Zelensky vuole uno spettacolo politico di alto profilo che faccia sembrare il suo governo “il centro o una prima linea che tutti i paesi occidentali devono Vuole plasmare un’immagine per se stesso: un leader coraggioso che può parlare duro non solo alla Russia, ma anche alle grandi potenze occidentali”.

Song ha fatto eco al punto di vista, dicendo che tali visite di alti funzionari statunitensi o di altri leader occidentali sono in realtà prive di significato in termini di cambiamento della situazione dei campi di battaglia nell’est e nel sud dell’Ucraina, e le osservazioni di alto profilo di Zelensky hanno inviato un altro segnale: “se l’Ucraina perde la guerra, gli Stati Uniti e forse l’intero mondo occidentale dovrebbero essere incolpati, perché non hanno fornito abbastanza supporto”.

Gli analisti cinesi hanno affermato che il sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina e le sanzioni contro la Russia continueranno con o senza tali visite, ma gli Stati Uniti si preoccupano di questioni diverse rispetto a Kiev.

Lü ha affermato che molti paesi occidentali, inclusi Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Germania, hanno scoperto che l’Ucraina chiede troppo e sono preoccupati che tali forniture, inclusi aiuti umanitari, armi e denaro, possano finire “nelle mani sbagliate”. 

Rispetto a quali “armi specifiche” verranno fornite, Blinken e Austin potrebbero essere più interessati a come verranno utilizzate quelle armi ea chi riceverà le forniture statunitensi. 

Escalation in arrivo? 

Cui Heng, assistente ricercatore del Center for Russian Studies della East China Normal University, ha detto al Global Times che l’approccio di basso profilo adottato dagli Stati Uniti ha inviato un altro segnale: gli Stati Uniti non vogliono essere troppo provocatori nei confronti della Russia. “Perché una visita di alto profilo con l’alto diplomatico e il capo della difesa potrebbe far pensare a Mosca che gli Stati Uniti si stanno preparando per un intervento più diretto”.

“Gli Stati Uniti vogliono che il conflitto continui, ma temono anche le ricadute sui paesi intorno all’Ucraina, in particolare i membri della NATO, quindi mantenere il conflitto a bassa intensità e all’interno del suolo ucraino è ciò che gli Stati Uniti vogliono”, ha affermato Cui. 

Lü ha affermato che se i membri della NATO come la Polonia rafforzeranno le forniture militari in questo momento, la Russia potrebbe colpire gli snodi di trasporto ai confini, e questo potrebbe facilmente portare a un’escalation. “La Russia deve essere dura e decisa, quindi l’escalation è una scelta per Mosca per scoraggiare l’intervento occidentale, e questo potrebbe anche dare più merce di scambio alla Russia nei colloqui per un cessate il fuoco in futuro”.

Se l’Occidente mostra più intenzione di intervenire nel conflitto Russia-Ucraina in questo momento, l’escalation sarà più probabile e il governo ucraino deve essere consapevole del prezzo dell’accettazione delle forniture statunitensi, “perché quelle forniture non sono gratuite, sono condizionale”, ha detto Song. Ciò significa che più Kiev riceve, più il popolo ucraino dovrà ripagare gli Stati Uniti in futuro e Kiev diventerebbe un proxy completo di Washington dopo la guerra, ha osservato. 

Sorgente: Il basso profilo degli Stati Uniti sulla visita in Ucraina espone le differenze tra Kiev e Washington – Global Times