0 2 minuti 2 anni

La Sezione A.N.P.I. “68 Martiri” di Grugliasco condanna fermamente quanto accaduto nella giornata di ieri nella sede romana dell’ USB Unione Sindacale Di Base pag. nazionale . La ricostruzione dei fatti dimostra come alla radice della perquisizione effettuata dall’Arma dei Carabinieri vi fosse un intento intimidatorio da parte di ignoti, al fine di danneggiare l’immagine e l’operato di un sindacato che si è distinto per la lotta accanto ai precari e agli ultimi della nostra società. Il ritrovamento ad hoc di un’arma da fuoco in un locale giornalmente aperto al pubblico dimostra come gli autori della denuncia abbiano orchestrato fin dall’inizio il gesto diffamatorio, strumentalizzando l’intervento delle Forze dell’Ordine per il proprio tornaconto personale e mettendo in atto una grave provocazione. Esprimiamo la nostra più sentita vicinanza alle compagne e ai compagni dell’USB a cui auguriamo un futuro proficuo per la lotta dei lavoratori e delle lavoratrici.
Ora e sempre Resistenza!
Il Comitato di Sezione A.N.P.I. “68 Martiri” Grugliasco

Sorgente: Partito Comunista Italiano (Torino) | Facebook


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.