Edizione il manifesto del 21.04.2022

Edizione il manifesto del 21.04.2022

21 Aprile 2022 0 Di Luna Rossa

Scambio di accuse tra Mosca e Kiev sui corridoi umanitari di Mariupol. Dalla città portuale assediata l’appello disperato dei soldati ucraini: «Queste sono le nostre ultime ore di vita». E Putin presenta il nuovo missile intercontinentale russo: «Per chi ci minaccia»

Csm, la Lega torna indietro: «Il sorteggio? Così non lo vogliamo»
Politica

Csm, la Lega torna indietro: «Il sorteggio? Così non lo vogliamo»

Andrea Fabozzi

Dopo averla bloccata per settimane in commissione, il partito di Salvini chiede di recuperare la prima proposta della ministra Cartabia sul sistema elettorale per il Consiglio superiore. Ha capito che la sua vittoria ottenuta al tavolo delle trattative era in realtà un autogol: avrebbe favorito le correnti dei magistrati

Strade sicure, lo stop divide il governo
Politica

Strade sicure, lo stop divide il governo

Redazione

«Strade sicure è un’esperienza che nasce da alcune situazioni specifiche. Non è e non può essere l’ordinarietà. Insieme al prefetto Giannini la stiamo ricalibrando». Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini […]

Ex Gkn in stallo. Sindacati sconcertati, operai furiosi
Lavoro

Ex Gkn in stallo. Sindacati sconcertati, operai furiosi

Riccardo Chiari

A quattro mesi dall’accordo quadro per il futuro dello stabilimento di Campi Bisenzio, ancora nessun acquirente si presenta al Mise. L’ex advisor Borgomeo chiede ancora tempo, Fiom e Uilm preoccupati. Il Collettivo di Fabbrica: “Chiediamo chiarezza, anche le istituzioni sono responsabili dei continui rinvii”.

Catalent di Anagni, spiragli sulla chiusura
Lavoro

Catalent di Anagni, spiragli sulla chiusura

Redazione

«L’azienda non ha intenzione di lasciare l’Italia. Ma rimane il problema per i nuovi investimenti che erano stati programmati». Così l’azienda farmaceutica Catalent a proposito degli investimenti sul polo vaccinale […]

Lettera aperta al ministro Patel per Julian Assange

***

Ciò che temiamo è, da un lato, il prolungamento della detenzione di Assange le cui conseguenze potrebbero rivelarsi fatali per l’imputato e, dall’altro, un ammonimento rivolto alla stampa affinché si astenga dal raccogliere e divulgare informazioni anche se diffuse nell’interesse pubblico

Petroliera affondata, Tunisi non chiede aiuto
Internazionale

Petroliera affondata, Tunisi non chiede aiuto

Giansandro Merli

Secondo quanto riferito dall’equipaggio trasportava 750 tonnellate di idrocarburi liquidi: una bomba ecologica. Molti i punti oscuri della vicenda. Il centro Rempec, specializzato in questi incidenti, ha ricevuto la segnalazione e offerto assistenza ma rimane in standby in attesa delle autorità tunisine

Lula si getta nella mischia
Internazionale

Lula si getta nella mischia

Roberto Livi

Il paese che verrà prende forma con l’annuncio del ticket presidenziale tra il leader del Pt e il conservatore Gerardo Alckmin. Una mossa strategica, per battere Bolsonaro al centro con i voti del ceto medio

I crimini della dittatura brasiliana in 10mila ore di audio
Internazionale

I crimini della dittatura brasiliana in 10mila ore di audio

Glória Paiva

Dopo gli attacchi subiti dal figlio del presidente Bolsonaro, la giornalista Miriam Leitão, vittima lei stessa di torture, divulga una grande mole di materiali che provano una volta di più le atrocità commesse al tempo dei militari. E il Tribunale superiore militare sapeva

Rare orchidee del colonialismo
Cultura

Rare orchidee del colonialismo

Arianna Di Genova

Il padiglione dell’Estonia, ospite nella sede dell’Olanda, racconta una storia di botanica predatoria, il dominio europeo in Indonesia che viaggiò sulle corolle dei fiori. Parla Corina L. Apostol, curatrice della mostra «Orchidelirium. An appetite for abudance». «La pittrice Emilie Saal raffigurava fiori sempre in sboccio, non esemplari viventi specifici, ma rappresentazioni idealizzate. Ha inventato un’iconografia standardizzata combinando più specie, in modo che le immagini includessero le informazioni desiderate dagli scienziati. Come lei, la mostra si propone di fare proprio questo: un ‘incrocio’ per complicare le definizioni di nazionalità, appartenenza e sfruttamento coloniale di ciò che è considerato esotico»

«Elegia del Rosso» nella dedica a Jack Hirschman
Cultura

«Elegia del Rosso» nella dedica a Jack Hirschman

Beppe Costa

Una raccolta di versi per ricordare una delle voci poetiche più alte della controcultura statunitense, scomparso il 22 agosto scorso. Un libro che ripercorre anni d’amicizia e di lotta in favore dei più emarginati ed è una testimonianza intensa che trasmette sia l’amore fraterno che il dolore per la perdita

Tutta l’energia sotterranea dentro l’intimità di Napoli
Cultura

Tutta l’energia sotterranea dentro l’intimità di Napoli

Gianni Montieri

Torna per Einaudi «La fontana rotta» di Thomas Belmonte. Nel ’74 un giovane antropologo Usa si trasferisce in città per studiare la vita nei quartieri poveri. Nei vicoli, dai Quartieri Spagnoli fino al Rione Sanità, si respira ancora un’aria da dopoguerra. Le famiglie sono formate da nuclei numerosi, i lavori sono precari, si contrabbanda, il furto è ammesso. Tutto è concesso alle regole della sopravvivenza, perché nulla è dato in partenza

Esordi di cinema nella selezione della Semaine
Visioni

Esordi di cinema nella selezione della Semaine

Redazione

Duetto tra un adolescente rock star dei social network e una madre attivista, When You Finish Saving the World diretto dall’attore Jesse Eisenberg – aveva debuttato al Sundance – aprirà […]

Chomsky sulla linea rossa del conflitto
Commenti

Chomsky sulla linea rossa del conflitto

Alberto Negri

Linee rosse ben chiare a Chomsky ma non troppo ai commentatori occidentali sui nostri giornali: nessuna adesione alla Nato per Georgia e Ucraina, nel cuore geo-strategico della Russia

Ridiamo la parola ai cittadini italiani

***

E’ necessario muoversi contro la guerra e per un accordo tra le parti. Ma occorre avviare con urgenza un percorso di confronto tra le forze democratiche e progressiste, in grado di dar voce ai bisogni dei cittadini e una speranza ai giovani

25 aprile, ora e dovunque resistenza
Commenti

25 aprile, ora e dovunque resistenza

Alessandro Portelli

Mentre siamo tutti d’accordo nell’onorare e rispettare la resistenza ucraina, lo facciamo in nome di una resistenza italiana che invece stiamo sistematicamente delegittimando da almeno trent’anni

ExtraTerrestre

Una petizione per dire no ai nuovi Ogm

Manlio Masucci

Una petizione per chiedere al governo italiano di non spalancare le porte alla nuova generazione di Ogm conosciute come Nbt o Tea (Tecniche di evoluzione assistita). E’ questa l’iniziativa di […]

ExtraTerrestre

Le lane sporche si lavano in famiglia

Raffaella Porzio

Le pecore ogni anno producono 12 milioni di chili di lana impossibile da collocare sul mercato. Un «manifesto», sponsorizzato da Slow Food, vuole coinvolgere i pastori per trasformare questo «scarto» in una risorsa

Sorgente: Edizione il manifesto del 21.04.2022